Questo sito contribuisce alla audience di

Giandavide Locicero

Giandavide Locicero, videomaker freelance. Appassionato cultore dell'animazione giapponese vecchio stampo, ama ancora farsi le cosiddette "maratone": vedersi decine di episodi di una serie animata fino al sopraggiungere del sonno.

Giandavide Locicero, videomaker freelance. Appassionato cultore dell’animazione giapponese vecchio stampo, ama ancora farsi le cosiddette “maratone”: vedersi decine di episodi di una serie animata fino al sopraggiungere del sonno.

Altro suo grande interesse è il fumetto. Inizialmente per quello nipponico, a cui si affianca quello supereroistico americano. Dopo avere letto quello che gli sembrava valesse la pena di leggere, i suoi interessi pendono maggiormente verso il fumetto sudamericano e italiano, in quanto assolutamente poco impegnativo, ma graficamente interessante nei casi migliori. In mezzo a tutto questo c’è la folgorazione per la combriccola del male: Pazienza, Scozzari, Liberatore. E il mitico Tamburini, che, con le sue innovative tecniche di stampa, assurge al rango di nume tutelare per Giandavide. Il quale inizia a ritagliare fotoromanzi per improbabili fotomontaggi prima, e a rimaneggiare fumetti altrui successivamente. Fino ad approdare al disegno su tavoletta grafica, strumento dalle infinite potenzialità con il quale inizia a realizzare le sue animazioni.

Dopo essersi laureato in filosofia con una tesi che analizza l’opera surrealista attraverso gli strumenti dell’antropologia visuale,  si avvicina alla produzione video, che considera affine alla sua formazione e ai suoi interessi personali. A tale scopo frequenta un corso per tecnico audio video, che gli fornisce le basi necessarie, e poi un master in multimedia content design, dove inizia ad animare i suoi disegni e a capire che è quello il ramo specifico della post produzione che gli da più soddisfazioni. Uscito dal master trova lavori precari come videomaker freelance, ma senza alcuna attinenza con l’animazione, che continua invece a sviluppare per conto suo.

Contagiato dal mito dell’ottimizzazione, cerca sempre il modo più efficiente di fare le cose, che spesso è anche il più veloce, e che soprattutto lo tiene lontano dai suoi istinti di uomo certosino, che gli comporterebbero perdite di tempo.

Appena scoperto che il domino suo omonimo era libero, decide di farsi un sito internet (giandavide.com). Sia per cercare di fare video insieme ad altri,  sia perchè un freelance senza un sito di fatto non esiste.

 

i cartoon

 

non voto : aggiornamenti elettorali

mastella, una storia commovente

elezioni premium aprile 2008

cionex viler e il lavavetri

Cionex Viler

Allegra Antimafia

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti