Questo sito contribuisce alla audience di

Arriva il secondo capitolo dell'esilarante saga 'Madagascar'!

Madagascar 2, diretto da Eric Darnell e Tom McGrath. È il sequel del film del 2005, Madagascar, è una produzione DreamWorks Animation. Le date d'uscita, sono rispettivamente il 7 novembre negli Stati Uniti mentre l'uscita in Italia è prevista per il 19 dicembre

Questa volta gli intraprendenti pinguini ricostruiranno brillantemente l’aereo incastrato nell’immenso baobab dell’isola, per lo scopo di raggiungere nuovamente New York, con passeggeri d’eccezione: Alex il leone, Marty la zebra, Melman la giraffa, Gloria l’ippopotamo, i due scimpanzé e ovviamente, il mitico Re Julien, signore dei lemuri. Quest’ultimo chiaramente scortato dal suo valletto Maurice.

Naturalmente le eliche di bambù non reggono, in breve il carburante finisce e l’aereo percipita nel vuoto. Nei pochi secondi prima dell’impatto nell’aereo avviene il parapiglia, Alex confessa a Marty di aver distrutto lui il suo MP3, Melman confessa a gloria il suo amore e Julien crede che si tratti di una discesa di chissà quale montagna russa, finché lui e Maurice non vengono risucchiati via da un portello.

Fortunatamente l’atterraggio di fortuna va a buon fine e il gruppo si ritrova in un continente sconosciuto quanto terribilmente familiare: l’Africa.

E’ qui che Alex (ancora una volta il protagonista indiscusso) ritrova i suoi genitori, e con loro, in una svolta commovente, riaffiorano i ricordi della sua infanzia. Le cose peggiorano ulteriormente quando Alex viene schiacciato da un enorme leone culturista durante un incontro: la prova di iniziazione per lui fallisce e si ritrova emarginato dalla sua stessa tribù.

Ben più divertenti sono i destini che intraprende il resto del gruppo: Melman trova i suoi simily, Marti si unisce ad un branco di zebre stereotipate e tra l’altro spiccicate a lui e per finire, Gloria viene avvicinata da un gigantesco e sensuale ippopotamo culturista di nome Moto Moto (un vero dramma per Melman, che vede svanire tutte le sue speranze di far colpo su Gloria).

I pinguini, non potendo dedicarsi alla ricerca di loro simili (e anche se potessero, li avrebbero snobbati per ragioni tecniche) si mettono al lavoro per ricostruire il velivolo. Per questo, con sommo piacere sequestrano una jeep di alcuni poveri turisti intenti in un safari e la smontano per ottenere tutti i pezzi necessari.

Ma ormai il resto del gruppo si è accasato bene, perfino lo schizzinosissimo Melman. Quindi la domanda è: Partire per tornare a casa o restare nella loro vera casa?

Il film è stato apprezzato dalla critica perché, rispetto al primo, Madagascar 2 contiene un minimo di sostanza in più, e il rapporto uomo-animale è più sottolineato, sebbene accompagnato ovviamente da grasse risate. Per farla breve, chi ha apprezzato il primo potrebbe non apprezzare il secondo e vicecersa. Resta di fatto un buon film, gradevole e frizzante. Appuntamento allora al terzo episodio, che vede protagonisti i divertentissimi pinguini in un film interamente dedicato a loro.

I PERSONAGGI

Il cast di personaggi si è decisemente infoltito in questo secondo capitolo. Ecco un elenco dettagliato dei vari personaggi presenti nel film (tra i quali, peraltro, l’odiosissima nonnetta):


ALEX: I primi cinque minuti sono dedicati proprio alla triste giovinezza di questo simpatico leone. Alex non è cambiato. E’ sempre il solito cascamorto, intraprendente e vivace leone. Quello che ci vuole per lui è una bella riunione di famiglia.


MARTY: Non prende affatto male la permanenza in Africa.
Lui era sempre il primo a sognare un’esistenza libera, vissuta in natura.
E troverà anche delle zebre niente male.


MELMAN: Il povero Melman ne passerà di cotte e di crude! Sospeso sul cratere di un vulcano, circondato costantemente da elementi poco igienici e soprattutto innamorato follemente di Gloria! Moto Moto dovrà fare attenzione a non farsi vedere quando Melman è nei paraggi.


GLORIA: La solita inevitabile mamma del gruppo. Da quando risiede nel Serengeti è costantemente importunata da Moto Moto. Vuole bene a tutti i suoi compagni di viaggio, nonstate a volte appaia nervosa e li sgridi spesso. Ciò che Melman prova per lei la colpirà come un macigno.


MOTO MOTO: Dal nome che appunto significa ‘molto focoso’, Moto Moto è idolo di tutte le ippopotame (e non solo) Quando ne adocchia una particolarmente rotonda, la punta calpestando qualsiasi cosa (vivente o no non fa differenza) sul suo cammino. Massiccio, suadente e bonazzo, dovrà capire che atteggiarsi e mostrare i pettorali non lo aiuterà a fare breccia nel cuore di Gloria.


JULIEN E MAURICE. Appena arrivato, il simpatico Julien si proclama immediatamente Re del Serengeti, diffondendo subito la sua hit ‘mi piaci se ti muovi’. Ma prendere il comando non sarà facile come pensa lui…


MORTINO: Purtroppo questo pseudo-lemure ci tormenterà anche nel secondo episodio con le sue frasi fuori luogo e la sua ingenuità. Fortunatamente, ha imparato anche l’arte del far ridere, ragion per cui la sua esistenza nel film non sarà del tutto nulla.


PAPA’ ZUBA: Evidentemente frustrato dal ritorno del figlio, viene colpito da innumerevoli fantasmi del passato, specie da parte di Makunga. Ma nulla potrà mai fermare il suo amore per il figlio ritrovato.


GLI SCIMPANZE’: Il simpaticissimo duo di scimpanzé, stranamente non è affatto contento dello scalo in Africa. Quindi, questi animali faranno tutto quanto in loro potere affinché l’aereo riparta per New York, costi quel che costi…


MAKUNGA: Quattro parole per questo individuo:
Sovrano, pomposo, subdolo e antipatico.
In pillole, il fasullo del film.

grazie per l’articolo a Dave gatto .sm@libero.it

Le categorie della guida

Argomenti

Ultimi interventi

Vedi tutti