Questo sito contribuisce alla audience di

Gli autori e gli ospiti presenti alla manifestazione

Un dettagliato elenco degli autori ed ospiti della mostra per sapere chi incontrerete

Yoshiko Watanabe
Disegnatrice e animatrice di fama internazionale, ha lavorato al fianco di Osamu Tetsuka,
considerato il padre del Manga, presso la “Mushi Production”, il primo grande studio di cartoni animati in Giappone, collaborando ad alcuni dei più importanti fumetti e serie animate: da “Kimbail leone bianco” a “La Principessa Zaffiro”, “Doraemon”, “He- Man”, “Mademoiselle Anne”, fino a produzioni italiane come “La freccia azzurra”, “La gabbianella e il gatto”, “Aida degli alberi”, “Opopomoz”, ecc… É’ docente di Manga presso la “Scuola romana del fumetto” e presenterà in anteprima a ComicCult alcune tavole del suo nuovo libro, che uscirà per Kappa Edizioni.

Sebastiano Vilella
Fumettista pugliese ma di fama nazionale, ha iniziato la sua carriera fumettistica nel 1984, pubblicando sulle pagine di “Eureka” le storie del “Commissario Grimaldi” e poi lavorando su “Frigidarire”, “Reporter” e “Mostri”. Prima di queste apparizioni troviamo il suo nome su riviste autoprodotte come “Peste e Corna”, “Monument” e “Il Dorso di Atlante”. La sua collaborazione con “L’Intrepido” risale al 1992. Tra le sue ultime opere: “Tre toni di nero” (Black Velvet), “Spas-mex” (Nicola Pesce Editore) che gli ha fatto ricevere a Lucca una nomination come migliore fumetto italiano, e l’ultimo: “Interno metafisico con biscotti” (Coconino Press) in prossima uscita.

Lele Vianello
La sua carriera inizia con “il Mago”, rivista di fumetti d`autore, per poi continuare con testate quali: “Help”, “Simbad” e “Venezia 7”, per le quali realizza fumetti di fantascienza.
Successivamente viene contattato da Pratt e da quel momento in poi la collaborazione fra i due artisti sarà notevolmente assidua, tanto che la presenza di Vianello nei lavori di Pratt, apparirà sempre più incisiva, per la realizzazione di talune strisce e tavole delle avventure di “Corto Maltese”. Tra le varie storie realizzate in collaborazione tra Vianello e Pratt, ricordiamo in particolare “Cato Zulu” e “Mu” (ultima delle avventure di Corto Maltese). Altri dei suoi personaggi sono “Il Millantatore” e “Dick Turpin”. Ha collaborato con Enzo Biagi per “La storia dei popoli a fumetti” (Mondadori) e scritto numerose opere assieme all’amico e collega “Guido Fuga. É stato insignito nel 2001 della Targa d’Argento a Lanciano nel Fumetto.

Giuseppe Manunta
Esordisce con la Fanzine “Lineachiara”, di cui è co-fondatore e a breve inizia la sua carriera fumettistica. Collabora con la rivista “L’Intrepido” e presto con importanti case editrici nazionali e internazionali . Giuseppe Manunta ha inoltre vinto pemi prestigiosi, come il premio ”Nuvoloso” nel 2002, come miglior autore. Dopo una collaborazione avviata con l’ Eura edizioni, per la quale ha realizzato alcuni numeri della nota serie “John Doe” e mini storie, e la realizzazione di alcuni numeri di “Winx” per la Rainbow, ha iniziato a pubblicare, per la francese “Claire de Lune edizioni”, la saga di uno dei suoi personaggi più amati e apprezzati: “Giunchiglia”. Fumetto erotico delicato e intelligente, che tratta il tema della diversità sessuale e dell’autoaccettazione, in modo metaforico e poetico. Giunchiglia è pubblicato in Italia da Coniglio Editore.

Giuseppe De Luca
Pur lavorando come fumettista già da alcuni anni, tra i disegnatori salentini è certamente una delle rivelazioni di quest’ ultimo anno. Attraverso le tavole della serie di Star Comics, “Nemrod”, infatti, Giuseppe De Luca sta dando sempre maggiore prova della sua esponenziale crescita artistica.

Enzo Troiano
Quando la passione nasce fin da bambini: Enzo ha esordito in tenerissima età, quando a soli sei anni decise di partecipare, vincendo, a un concorso , legato allo sceneggiato televisivo “Pinocchio” e la sua carriera è costellata di simili successi fino al suo esordio vero e proprio che avviene nel 1988 su di un bisettimanale campano. Seguono altri lavori, tra cui la partecipazione alla fanzine “Rejects”. Nel 2004 pubblica come illustratore per la Albatros, casa editrice con la quale continua la sua collaborazione negli anni. Tra i numerosi titoli di Enzo ricordiamo: le varie riviste “Engaso” e le graphic novel “Korea 21 45”, “Lufer”, “Korea 21 45: Hyperion”, “Eracle 91”.

Luca Maresca
Salernitano, ha esordito come illustratore per un editore campano e ha realizzato alcuni inserti per il quotidiano “Il Mattino” di Napoli. Il suo primo lavoro è stato per Cut-Up edizioni (Inside n.2), per poi proseguire in collaborazioni con Cagliostro Epress e con il team di lavoro Noir.
É attualmente al lavoro sul n.69 di John Doe, edito da Eura e altri progetti…. assolutamente “top secret”.

Marco Pellitteri
È considerato, tra i sociologi dei media, il più accreditato per ciò che riguarda i fumetti, i manga e il cinema d’animazione. Suoi contributi appaiono su riviste italiane e straniere: «Storia e problemi
contemporanei», «International Journal of Comic Art», «The Japanese Journal of Animation
Studies» e «Mechademia»; in libri collettivi e atti di convegni. Ha scritto: Sense of Comics. La grafica dei cinque sensi nel fumetto (Castelvecchi, 1998); Mazinga Nostalgia. Storia, valori e linguaggi della Goldrake-generation (Castelvecchi, 1999; King Saggi, 2002; Coniglio, 2008); Conoscere l’animazione. Forme, linguaggi e pedagogie del cinema animato per ragazzi (Valore Scuola, 2004) e Il Drago e la Saetta. Modelli, strategie e identità dell’immaginario giapponese (Tunué, 2008). È inoltre curatore del volume Anatomia di Pokémon. Cultura di massa ed estetica dell’effimero fra pedagogia e globalizzazione (Seam, 2002). Per le Edizioni Tunué è coordinatore scientifico del reparto saggistica e dirige le collane «Lapilli» e «Le virgole».

Giuseppe Peruzzo
Autore ed editore (Q-Press), traduttore ed Esperto in scienze ed arti della stampa. Ma non solo, Giuseppe Peruzzo è anche giornalista e autore di premiati saggi sul fumetto, come “Persone di nuvola. Le riviste di fumetti d’autore”, “Saluti da Angoulême. Termometro sul fumetto”, “La belva, la carne, l’abbraccio. L’eros nei romanzi di Cesare Pavese”. Ideatore della prima rivista al mondo di fumetti senza parole (Q International), come sceneggiatore è fra l’altro creatore dei personaggi ANSER (“Il Caporalissimo”, disegnato da Armin Barducci) e ATROX (“Zero - Sanremo 1960”, disegnato da Giorgio Bellasio).

Daniel V. Simion
Autore de “Il dizionatio dei Cartoni animati”. In concomitanza con il centenario dei Cartoni Animati, l’autore ha voluto creare un’opera che raccogliesse e catalogasse un secolo di storia dell’animazione. L’idea è nata circa otto anni fa, quando Simion stava già lavorando a un sito web sull’argomento e, prendendo spunto da un dizionario sui telefilm, appena pubblicato in quel periodo, dette inizio alla sua ricerca in giro per il mondo, per creare quest’opera editoriale che è assolutamente unica nel suo genere, comprendente l’intera storia dell’animazione: da quella giapponese a quella americana ed europea, includendo l’animazione cinematografica e quella commerciale o televisiva.

Mirko Fabbreschi
Front-man del gruppo Raggi Fotonici, pluripremiata cartoon-band delle seri animate RAI,
è conduttore del programma “Cosplayers” in onda sul canale musicale SKY “Music Box Italia”. È’ stato inviato speciale, assieme alla band, del programma RAI “Uno Mattina” e ospite in programmi RAI dedicati ai giovani, da “Iscandar” a “L33T” (RAI 2). Attualmente, sempre assieme ai Raggi Fotonici, è ospite fisso della trasmissione “Mega Gulp”, di RAI
Gulp.

Gente di Cartoonia
Un vero e proprio talk show che raggruppa assieme le varie professionalità di questo matissimo mondo. Sul palco, infatti, siederanno disegnatori, musicisti e doppiatori: la gente che materialmente da vita agli eroi della nostra fantasia! Si potranno così scoprire i volti di chi disegna i fumetti ed i cartoni animati, dei musicisti che realizzano le colonne sonore e le sigle dei cartoons o dei doppiatori, gli attori che prestano le loro voci ai beniamini di cinema e TV. Durante il talk show si racconteranno aneddoti legati al mondo dei fumetti e dei cartoni animati, i disegnatori raffigureranno dal vivo i più celebri personaggi, che saranno video-proiettati per il pubblico, molti tra i più celebri doppiatori italiani faranno in modo che a rispondere alle domande sia direttamente Gatto Silvestro piuttosto che L’Uomo Ragno e gli interpreti originali di musiche e sigle di cartoni animati canteranno dal vivo inni generazionali che vanno da Ufo Robot ai Pokemon, da Heidi alle migliori canzoni Disney. Al termine dello show infatti, i disegni, le voci e le musiche degli artisti intervenuti, saranno utilizzati per realizzare in diretta un piccolo cartone animato.

Interverranno:
Davide Perino voce di Frodo nel colossal “Il Signore degli Anelli”, “Alvin”,“Transformers”.
Leonardo Graziano voce di “Naruto”, “Baby Taz”, “Hunter x Hunter”.
Raggi Fotonici band ufficiale della RAI, autori ed interpreti originali di sigle TVper Rai, Sky, Dynit, Eagle Pictures.

Ketty Formaggio fumettista, ha lavorato per “Djustine”, “Cronaca di Topolinia”, ed è colorista di “Lupo Alberto”. Fa inoltre parte dello staff di Kinart e dei coloristi di RedWhale

Raffaele Lamorte
Direttore della rivista “Mangaijin”, mensile on-line realizzato da appassionati e per appassionati di manga. Si tratta di storie di qualsiasi genere (shoujo, shonen, e altri), ma con una caratteristica
precipua: si tratta di manga italiani. Perfettamente in tema con lo spirito di ComicCult, “Mangaijin” rappresenta un ottimo connubio tra due culture e Raffaele sarà tra gli ospiti che animeranno la parte culturale dell evento, grazie a un dibattito su fumetto italiano, manga e, perché no, manga italiano.

Stefano Cristante
Insegna Sociologia delle comunicazioni di massa all’Università degli Studi di Lecce e del Grande
Salento e all’Università di Roma “La Sapienza”. Si occupa di comunicazione politica e di produzioni culturali, in particolare giovanili. Ha scritto i saggi: “Matusalemme e Peter Pan” (1995), “Potere e comunicazione” (1999) e “Azzardo e conflitto” (2001). Ha curato “La rivolta dello stile” (1983), “Media e potere” (2000), “Enciclopedia momentanea” (2002), “Violenza mediatica” (2003), e l’edizione italiana di “La spirale del silenzio” di Elizabeth Noelle-Neumann (2002). Dirige con Alberto Abruzzese l’Osservatorio di Comunicazione politica della Università di Roma “La Sapienza” (Ocp).

Marcello Aprile
Insegna Linguistica italiana all’Università di Lecce. Il suo principale interesse è costituito dal lessico e dalla lessicografia. Ha collaborato al “Dizionario Italiano Sabatini Coletti” (DISC) (Firenze, Giunti, 1997; Milano, Rizzoli, 2004). Collabora da dodici anni alla redazione del “Lessico Etimologico Italiano (LEI)” diretto dal prof. Max Pfister presso l’Università del Saarland. Ha prodotto un volume sulle strutture del Lessico Etimologico Italiano (LEI) e il volume “Dalle parole ai dizionari” pubblicato nel 2005 dal Il Mulino, Bologna. Con Simone Zeoli ha scritto il volume “Le porte d’Oriente. Lettura linguistica dei fumetti di Vittorio Giardino”, Manni 2005; ha curato l’agenda 2007 della Manni, incentrata sul fumetto.

Le categorie della guida

Argomenti

Ultimi interventi

Vedi tutti