Questo sito contribuisce alla audience di

I Castelli Animati 13° edizione : i vincitori

In questa edizione i maggiori rappresentanti dell'animazione mondiale si sono dati appuntamento a Genzano per omaggiare i 100 anni della nascita del cartone animato intorno ai pioniere di quello italiano: Giorgio Castrovillari (lunga collaborazione con Pino Zac), Giulio Cingoli (Johan Padan), Paolo Di Girolamo (Viva D'Artagnan), Gibba (Il nano e la Strega, Linda e il Brigadiere), Stelio Passacantando (Il generale all'inferno da Neruda).

Con lo schioppettante Giancarlo Ratti, il Ruggito del coniglio, che ha premiato i vincitori.
La nuova generazione sia italiana che internazionale ha mostrato ad un attento pubblico di futuri giovani cartoonist le proprie opere alternandosi sul palco del cinema Modernissimo: l’irriverente Signe Baumane, John Dilworth (Leone cane fifone per la Cartoon Network), Raffaello Vecchione (lo scultore del cane Bolt per la Disney), Marco Pavone (lungometraggio Zero Zero e mille video clip animati per Vibrazioni, Subsonica ecc.), Oscar Grillo (Banana Chiquita); Pablo Grillo (effetti speciali Le cronache di Narnia), Nelson Shin (l’inventore degli effetti speciali della famosissima spada di Guerre Stellari).

Una kermesse durata quattro intensi giorni che non dimentica il sociale: il Premio Fabrizio Bellocchio per il contenuto sociale è andato a Le Noeud Cravate di Jean-Francoise Levesque.

La giuria composta dalla costumista Nicoletta Ercole (presidente), dal produttore Massimo Iacobis, il doppiatore e autore di fumetti Fabrizio Mazzotta, il disegnatore Bruno Brindisi (Dylan Dog, Tex), la presidente dell’associazione Fabrizio Bellocchio Onlus Wanda Danzi Bellocchio ha dato la seguente motivazione: “Un film di grande atmosfera e di ricco contenuto metaforico. Opera tecnicamente matura che mette in evidenza l’importanza del rapporto madre-figlio. Una madre, guida sensibile, anche se assente, che sa interpretare attraverso simboli il desiderio di crescita e di libertà del proprio figlio. Questo film accentua l’importanza nella vita di non dimenticare mai la cultura come mezzo liberatorio dall’alienazione”.

Concorso Internazionale: più di 40 film provenienti da oltre 25 Paesi si sono contesi i numerosi Premi. Il Concorso ha acquistato crescente prestigio e negli ultimi due anni i film premiati ai Castelli Animati hanno poi vinto l’Oscar per l’animazione nonché il Premio Cartoon d’Or, l’oscar europeo dell’animazione istituito dall’Unione Europea.

La Giuria del Concorso internazionale formata da Nelson Shin (animatore coreano celebre per la Pantera Rosa, la spada laser di Guerre Stellari, I Simpson), l’attrice Sandra Ceccarelli, l’americana Heather Keynyon (Cartoon Network, Hanna-Barbera Cartoons), il regista-animatore Marco Pavone, Gerben Schermer (direttore Biennale Holland Animated Film Festival), ha assegnato il Gran Premio all’australiano Chaisaw di Dennis Tupicoff; il Premio Speciale della Giuria al franco-belga The Bridge di Vincent Bierrewaerts, Miglior Film Europeo al francese Skhizein di Jeremy Clapin, Miglior film italiano e Miglior film non narrativo a Muto di Blu, Miglior Opera Prima al giapponese Kudan di Koichi Yamagishi. Menzione speciale al francese A Mouse’s Tale di Benjamin Renner con la motivazione “un’opera prima di comprovata esperienza”.

Concorso Scuole Italiane di animazione: la giuria presieduta da Maria Mussi Bollini (capostruttura Rai 3, produttore esecutivo Melevisione, Screenserver, Tg Ragazzi), il regista animatore Paolo Di Girolamo, l’animatore e illustratore Michel Fuzellier, ha assegnato il Gran Premio a Il naturalista della Scuola Nazionale di Animazione Chieri-Torino. Menzione Speciale a Mr Copperfield dell’Istituto Europeo di Design di Milano, Baubau della Scuola Nazionale di Animazione Chieri-Torino.

Concorso Web in collaborazione con il sito XL di Repubblica: il produttore inglese Richard Barnett , l’animatore e illustratore Oscar Grillo hanno assegnato il Gran Premio all’iraniano Shadow di Mahnaz Esmaeli. Premio del pubblico XL a Strisce bavose di Sommacal, Arlenghi, Colombano.

Concorso Musicanimata: la giuria composta dall’attrice Cinzia Mascoli, la giornalista e autrice di strisce Francesca Fornario, il disegnatore e fumettista Joshua Held, lo sceneggiatore di fumetti Lorenzo Bartoli ha assegnato il Gran Premio per il miglior Videoclip musicale dell’anno, in collaborazione con il MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti – di Faenza a Un anno in più di Tommaso Cerasuolo e Giovanna Russiello. Menzione speciali: Morto vivo di Carlo Grimaldi, Percorso#007.0308 di Igor Imhoff.

La Giuria Effetti molto speciali composta da Kevin Spruce (Supervisore dell’animazione della Framestore), Raffaello Vecchione (lo scultore Disney di Bolt, The princess and the frog) ha assegnato il Gran Premio a Destinazione futuro di Raffaele Schiavullo, VFX Editing del cortometraggio “Afterville” Fast Forwards-BB Productions.

Le categorie della guida

Argomenti

Ultimi interventi

Vedi tutti