Questo sito contribuisce alla audience di

Engaso 0.220 all Città della Scienza

Napoletani su Marte. Uno dei fumetti più amati degli anni '90 dopo essersi guadagnato il titolo di Classico del fumetto italiano diventa da oggi protagonista di una mostra permanente a La Città della Scienza



Engaso 0.220: ritorna uno dei comics di fantascienza che hanno fatto la storia del fumetto indipendente italiano. Sono passati più di 400 anni dalla colonizzazione di Marte e gigantesche megalopoli sono popolate ormai da centinaia di milioni di abitanti che occupano tutta la zona equatoriale del “pianeta rosso”.

È questo il contesto in cui si collocano le avventure e le storie dei protagonisti di Engaso 0.220, un fumetto di fantascienza che raccolse intorno a se un manipolo di disegnatori e sceneggiatori prevalentemente napoletani (Enzo Troiano, Raul e Gianluca Cestaro, Antonio Marinetti, Giuseppe Ricciardi e tanti altri) e divenuto, a metà degli anni novanta, un cult per tutti gli appassionati del genere.

Passioni, interessi, amori, ingiustizie, odio, nuove tecnologie, lotta per il potere: ecco i temi di questa avvincente striscia, ripubblicata ora, con alcuni inediti, dalla Cagliostro E-Press e che potrete vedere ed osservare più da vicino a Città della Scienza dal 19 giugno.

Un fumetto di fantascienza, ma molto attuale, con un chiaro sottofondo di matrice politica e sociale, rimasto nel cuore di un’intera generazione e che ora rivede la luce; un’occasione imperdibile per avvicinarsi a questo fantasy così intrigante ed affascinante.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti