Questo sito contribuisce alla audience di

Bandiera Manga 2009

Come ogni anno si apre la Bandiera Manga, il concorso simbolo che coinvolge tutti gli aspiranti autori di Manga d'Italia a tutti i livelli.

Per questa edizione ci sono diverse novità importanti:

La BM2009 sarà una rivista e verrà pubblicata e distribuita dalla neonata casa editrice “Euro Manga Edizioni” di cui Wish è il direttore editoriale.

Non potendo coprire tutte le mura di Lucca con tavole Manga, tutti i lavori ammessi al concorso verranno pubblicati con i riferimenti degli autori sul sito bandieramanga.it.

Sponsor permettendo, ci sarà qualche premio reale e tangibile per i vincitori del concorso.
Siete tutti invitati a partecipare!

Per ulteriori informazioni: bandieramanga.it.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Autore di manga in un anno

    27 Aug 2009 - 13:08 - #1
    0 punti
    Up Down

    Sul sito dicono “le vere autrici di manga”. Non solo mi pare che ci sia un chiaro riferimento al razzismo, ma mi pare che si voglia solo incentivare una visione del manga in Italia, ovvero quella con gli occhioni e nulla piu’.

    Se dara’ spazio alle prime “vere autrici” mi chiedo tutti gli altri dove andranno a finire, nel cesso? Scusate l’eleganza del termine ma qui stiamo veramente rasentando il limite dell’incredibile.

    Fare manga in italia è stato grazie a Wish, nessuno lo mette in dubbio, anzi, molti devono a lei certe informazioni, ma non è vero che esistano solo loro. Se la finiremo di catalogare le persone e fare gruppo, un giorno forse si potrà credere che oltre ai figli di papà possono disegnare fumetti anche chi non ha i soldi per comprarsi il materiale.

    Se poi saranno escluse tavole con contenuto razzista mi chiedo come mai si voglia imporre il fatto che loro siano le prime vere autrici in Italia anche perchè attualmente nessuna di loro è stata pubblicata (fino ad Agosto 2009) e la gente ha iniziato a pubblicare molto prima di loro dei manga. Non è tanto il fatto che loro si definiscano le prime, perchè comunque sia ognuno può dire quello che gli pare, ma è il fatto che mettano sul sito queste dichiarazioni che sconcerta (come se il fatto che fossero prime, nel qual caso lo fossero, sia un motivo per risultare migliori).

    Tralasciando il fatto che un fumetto manga puo’ essere inchiostrato sia con pennello che con pennino. (ma forse a questo ci arriveremo l’anno prossimo)

    firmato
    *autore di manga in un anno*

  • *Autrice*

    29 Aug 2009 - 13:37 - #2
    0 punti
    Up Down

    Ma a me non sembra tanto razista il contenuto. Continuo a pensare che fare manga in Italia non possa avere un senso, perche’ i manga li fanno in giappone e basta.

    Certo il loro gruppo è sempre stato tutto al femminile, non vedo shonen da nessuna parte in quanto a stile di disegno. (non come storia, parlo del loro modo di disegnare) Basti vedere autrici donne che disegnano Shonen. ^^

    Vedremo.
    *Autrice di parte*

  • autrice di fumetto e non solo

    11 Sep 2009 - 11:15 - #3
    0 punti
    Up Down

    quoto del tutto quello che è stato scritto nel primo reply … qui c’è gente che disegna manga da una vita e nessuno lo sa (cavolo ci sono un macello di italiani che lavorano in giappone come animatore e chara design di videogiochi anche in case importanti e nessuno lo sa ovviamente). Loro non sono le prime vere autrici di nulla!(cavolo massimo dall’oglio allora chi è?) conosco gente che vorrebbe disegnare in stile manga professionale (che secondo me è semplicemente fumetto con uno stile di inquadrature grafiche diverse) ma che purtroppo qui in italia nessuno gli ha dato spazio! quindi basta con questa storia che loro sono le uniche sul manga italiano … anche perchè io che seguo manga italiani fino a 5 mesi fa manco le conoscevo! Non sono i soli italiani che fanno viaggi in giappone per assorbirne il loro modo visivo, ce ne sono tanti che però non lo sbandierano a destra e a sinistra! e con questo chiudo la mia piccola critica :)
    Per quanto riguarda il loro modus operandi editoriale … cosa ce ne facciamo ancora di manuali su come disegnare manga quando alla fine è lo stile di vita che lo determina? a disegnare “manga” possiamo farlo tutti, basta disegnare , non serve un manuale a dirmi come si fa. E per quanto riguarda la rivista … bha spero in loro che facciano scelte editoriali giuste per quanto riguarda autori eccecc … sperando che la loro visione di manga non si limiti a “devi fare la linea sottile” oppure “devi usare solo materiale jappo altrimenti non è manga” … si vedrà.

    Saluti

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti