Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista al fumettista Matteo Vattani

Sono Matteo Vattani, classe '85, illustratore, fumettista e tutto il resto. Eclettico più per esigenza che per diletto. Sono dell'idea che per mangiare con questo mestiere bisogna essere pronti a scendere a compromessi, non si può fare soltanto quel che si vuole.

PRESENTATI
Sono Matteo Vattani, classe ‘85, illustratore, fumettista e tutto il resto. Eclettico più per esigenza che per diletto. Sono dell’idea che per mangiare con questo mestiere bisogna essere pronti a scendere a compromessi, non si può fare soltanto quel che si vuole.

Scendere a compromessi non significa metter d’accordo tutti. Ci sarà sempre qualcuno che dirà: “non hai un tuo stile, non hai personalità”.

Dal canto mio, quando incontro qualcuno bravo a fare cose diverse tra loro lo ammiro. Quindi, per forza di cose, la mia direzione è quella di abbracciare più settori e più generi e riuscire ad interpretarli a modo mio.

QUANDO NASCE LA TUA PASSIONE ARTISTICA
Tardi, rispetto agli altri colleghi. Non ho mai disdegnato il disegno, ricordo che disegnavo bene, sia alle elementari che alle medie. Il fatto è che non mi interessava farlo.

Solo verso il liceo ho cominciato a sentire dentro il bisogno di disegnare. Da quel punto in poi è stata tutta discesa.

QUANDO NASCE LA TUA PASSIONE PER I FUMETTI
La passione per i fumetti è nata prestissimo. Topolino mi aveva stregato il cuore da piccino.
Ancora oggi, ammetto, quando non riesco a prendere sonno, basta una storia del Topo per mettere ordine nel cervello e rilassarmi. Non me ne vergogno. U_U

Già da piccolissimo avevo notato che il tratto ad inchiostro dei fumetti di Topolino era modulato e mi interrogavo sul cosa potessero usare i disegnatori Disney per ottenere quel risultato.
La risposta che mi diedi fu: “quando diventi disegnatore Disney, ti regalano una penna magica che modula il segno”…

Molti anni dopo durante una lezione con Corrado Mastantuono alla Scuola Romana dei Fumetti il mito crollò ed acquistai il mio primo pennello Winsor & Newton pelo di martora.

IL TUO FUMETTO PREFERITO
Watchmen? Blacksad? Skydoll? Monster Allergy? PKNA? Dylan Dog? Chi può dirlo? E’ come chiedere: “vuoi più bene a mamma o a papà?” :)

QUANDO NASCE LA TUA PASSIONE PER I CARTOON
Come tutti i bambini ho visto i cartoni fin dai primi anni di vita, ma ancora oggi, mentre faccio colazione preferisco vedere Tom & Jerry piuttosto che il telegiornale.

IL TUO CARTOON PREFERITO
Doraemon.

IL PERCHE’
Perché… ogni bambino vuole un gattino, Doraemon.

HAI UN SITO WEB
Si, un blog.

PERCHE’ E’ NATO
Credo che non esista disegnatore che riesca a produrre senza sapere che qualcuno osserverà le proprie opere.

E’ stimolante e sfizioso avere una vetrina nella quale allestire disegni, esperimenti e pensieri che le persone interessate possano commentare.

PRESENTA IL TUO SITO
Cerco di non dilungarmi troppo con post politicheggianti o di protesta verso qualcosa o qualcuno in particolare.
Il blog, mi piace pensarlo come una bacheca chiara e senza troppi fronzoli. Una vetrina, appunto, della quale si può fruire del contenuto con disinvoltura.

Mi limito a postare le cose alle quali lavoro al momento, condendole con qualche parolina che spero possa chiarire le idee al lettore circa le tecniche di realizzazione.

DI COSA TI OCCUPI ATTUALMENTE
Faccio parte di uno studio che si occupa di progetti editoriali, C.atWork (che sta per Creatives at Work) proponiamo progetti editoriali “chiavi in mano”, completi di testi, editing, grafica, gestione foto ed illustrazioni.

Personalmente al momento sto colorando alcune tavole di un fumetto per Soleil Prod. e realizzando delle illustrazioni che andranno su alcuni libri per ragazzi per Giunti Editore.

PROGETTI FUTURI
Sono troppi da scrivere ma, spero tra poco, farò uscire una striscia settimanale con protagonista un criceto di una cattiveria al di là di ogni aspettativa.

SOGNI NEL CASSETTO
Da piccolo avrei voluto lavorare per la Disney… devo andare a controllare, magari è ancora nel cassetto! :)

ALTRO
Grazie ad Enrico Ruocco per questa intervista. E’ stato un piacere.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti