Questo sito contribuisce alla audience di

La tua Voce

Una silloge che è un testamento dell'anima

Ci sono certe vite/ che stanno sempre in gioco/ e sono pazze/assurde/fantasiose/ e sole”. Questo è “il gioco” di Virginia Foderaro. Chi sarà mai costei? La Foderaro è l’ideatrice di Opposto. net, un portale molto frequentato dove sono pubblicati racconti e poesie provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo.

“La tua voce“ è la silloge di Virginia Foderaro edita da Opposto.net per la collana Gli Indaco e che inaugura l’attività di Opposto come casa editrice. Si tratta di un volumetto essenziale: sfondo bianco e le dimensioni di un diarietto. Lo sfoglio e ne viene fuori una musica fatte di parole, generata dalla polisemia dei testi, dall’isotopia che la ripetizione di alcune lettere come la r, la e o la o genera. Alcune poesie sono in rima altre in verso libero, alcune più lunghe, altre sono flash, istantanee che ricordano la tradizione poetica giapponese. “Il giorno sta chiudendo/finestre sui cuori del mondo/che battono al ritmo del tempo./Tramonto”. Finestre è solo una delle liriche ed è emblematica per la capacità espressiva: la penna si fa pennello, flash che carpisce un’immagine e quello che suscita.

Le parole prima di tutto. E proprio le parole la fanno da padrone per servire la Poesia in senso lato. Termini semplici, sapientemente ricercati, a dimostrazione di una padronanza linguistica che solo una vita dedita alla lettura e alla scrittura può donare. Il senso di precarietà, il continuo movimento delle cose e del tempo, i ricordi, l’amore, la ricerca, la natura: tra le pagine della silloge c’è soprattutto la vita. “Una danza invisibile/cuce bordi sugli abiti logori/del distratto viandante/il cui fiato interrotto/sfuma i ricordi e i traguardi/del suo mondo sospeso/tra il catrame e le nuvole.” Movimento e stasi, ricerca e contemplazione mista a sperimentazione…. giochi di parole e di colore. Onde marine, cieli di stelle sconfinati e il sorriso malinconico di un sognatore di altri tempi.

L’autrice sigla con la poesia un patto di fedeltà e di onestà e si regala ad essa e al lettore senza remore. Un mondo parallelo, la cui chiave di accesso è la fantasia che si nutre di un vivere fervido e a volte frenetico. Una penna alata che scorre veloce e delicata mentre “il vento furioso spalanca le persiane” –festa dei sensi, per una poetica che è anche bellezza.

Il testo è reperibile sul sito di Opposto.net e su Ibs

Ultimi interventi

Vedi tutti