Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

  • BANDE E SOLISTI DELLA RAPINA ALL'ITALIANA

    LA MALA DEGLI ANNI 50. IMPRESE E PERSONAGGI DI UNA DELINQUENZA SPETTACOLARE, ROMANTICA E INCRUENTA

  • LA PRIMA INCHIESTA SUL "CASO MONTALBANO"

    Roberto Scarpetti ed Annalisa Strano hanno svolto accurate indagini sul caso Montalbano. Hanno ricostruito la storia del poliziesco tv e scrutato da ogni lato il profilo del commissario di Vigàta. Hanno smontato e riscritto in moviola, minuto per minuto, scena per scena, tre episodi – Il ladro di merendine, La forma dell'acqua, Il senso del tatto – a caccia di prove, e ne hanno analizzato gli ascolti. Hanno sentito i testi principali, individuato le circostanze di un grande successo, televisivo e letterario. Ma il caso è tutt’altro che chiuso. (dalla quarta di copertina) LA PRIMA INCHIESTA SUL "CASO MONTALBANO"

  • FRANCO BATTIATO Pronipote dei padri del deserto

    Né una biografia di Franco Battiato (che probabilmente lui stesso non apprezzerebbe molto), né un semplice compendio ad uso dei fans: il libro vuole analizzare, in maniera discorsiva, come quest’artista e i suoi collaboratori (oggi, il filosofo Manlio Sgalambro, e altri prima di lui) affrontino lo sforzo creativo in ambito testuale

  • Riso Rosa:scritture comiche molto femminili

    Riso Rosa, "etichetta" della comicità al femminile, progetto ideato e realizzato alcuni anni fa dall'esplosiva e scoppiettante Daniela Rossi, eminente emiliana, che raduna ogni due anni il meglio dell'umorismo italiano in gonnella nel primo e unico festival nazionale dedicato al... Riso Rosa.

  • L'anima dei poeti

    QUANDO LA CANZONE INCONTRA LA LETTERATURA Del magico incontro tra musica e letteratura, che è da sempre il sale della canzone

  • Geometrie di libertà

    Comprende due interviste ad Alberto Masala sul tema dell'arte e dell’etica nell'azione culturale, realizzate a dieci anni di distanza l'una dall'altra. Un’agile chiacchierata con due giovani intervistatori: 1992 – Luca Panzavolta, a cui si deve l’idea del titolo, era all'epoca uno studente che Roberto Barbanti, docente di estetica all’Università di Paris VIII (Saint Denis), inviò da Masala per un’intervista sul suo percorso artistico

  • GENOVA. CANZONI IN SALITA

    Una Genova così non l’avete ancora vista. Questa guida (“una guida a perdersi”, secondo l’autore) vi porta in giro da Ponente a Levante, dal mare e su per le ripide strade che scalano i monti, a caccia dei luoghi immortalati nelle canzoni di Paoli, De André, Bindi, Tenco, Lauzi, Fossati (la grande scuola genovese) o dei loro più giovani “eredi”: Francesco Baccini, Max Manfredi, Claudia Pastorino, Fabrizio Casalino e molti altri...

  • SAMUELE BERSANI

    Figlio di "un Pink Floyd di Cattolica", di un flautista che "ha dedicato tutta la sua vita al rapporto tra uomo e suono", ascoltava Segovia sul seggiolone. E' stato svezzato tra un corso di musica barocca e uno di musicoterapia. Tra i primi ricordi, concerti di Conte, Jannacci, Battiato, e di certi sperimentalisti che piacevano tanto a mamma e papà. A cinque anni, fu buttato su un palco con gli Inti Illimani a cantare "El pueblo unido". Dagli otto ai quindici, prese lezioni di pianoforte a Rimini, dal Maestro Speranza, esigente da panico.

  • IVANO FOSSATI. UNA VITA CONTROVENTO

    Pavese, Conrad, Miller, Marquez, Cervantes, ma anche Leopardi, dal quale mutua immagini - come quelle del deserto e del naufragio - tra le più care e ricorrenti: sono questi gli scrittori che hanno offerto le maggiori influenze e suggestioni a Ivano Fossati, più di trecento canzoni in oltre trent'anni di carriera.