Questo sito contribuisce alla audience di

6-0 al Gela. Ottima la seconda uscita della squadra rossazzurra.

Ottima prova della squadra di Baldini nella prima uscita in terra sicula (la partita si è giocata a Paternò): sei gol al Gela, compagine di C2. I marcatori: Mascara, Plasmati, Sabato, Antenucci, Del Core, Tedesco

Al “Falcone e Borsellino” di Paternò prima uscita stagionale in terra sicula per il Catania, seguito almeno da duemila sostenitori, contro il Gela, formazione della provincia di Caltanissetta che milita nel girone C della C2.

Nel primo tempo Silvio Baldini, che deve fare a meno di sette pedine non di poco conto (Llama, Terlizzi, Caserta, Morimoto, Spinesi, Vargas e Minelli) schiera una formazione decisamente sperimentale: il canonico 4-2-3-1 del tecnico toscano, con le novità costituite da Silvestri stopper e Baiocco trequartista centrale dietro l’unica punta Plasmati.

Ed anche se il ritmo della partita, nella prima frazione di gioco, appare blando, arrivano due gol per la compagine rossazzurra: al 14′ Mascara porta in vantaggio il Catania, con un bel tocco a superare Orlandi dopo una serie di finte, ed al 19′ Plasmati raddoppia con una botta di sinistro.

Nella ripresa, pur non stravolgendo il modulo, il tecnico toscano fa scendere in campo Bizzarri (al posto di Ciro Polito, che potrebbe essere il primo portiere del Catania 07/08), Sardo, Stovini, Izco, Tedesco e Del Core.

E a partire dal 33′ parte la vera e propria goleada rossazzurra: Mirko Antenucci, punta 22enne ex Giulianova (che ha realizzato 11 gol in C) subentrato nel primo tempo a Plasmati, triplica le marcature con una bella girata su assist di Tedesco. Quindi, 2′ dopo, Sabato permette alla squadra rossazzurra di fare poker con un esterno sinistro da poco fuori l’area piccola che supera l’estremo difensore della squadra della provincia nissena. Al 39′ ed al 41′, le ultime due marcature della squadra di Baldini, oggi in grande spolvero: prima è Del Core ad insaccare sull’ennesimo cross di Tedesco, quindi è lo stesso giocatore ex Palermo a completare l’opera, mettendo il piede in mischia

Le categorie della guida