Questo sito contribuisce alla audience di

L'avversario: il nuovo Parma di Mimmo Di Carlo

Per la prima giornata, il Catania dovrà affrontgare il Parma del nuovo corso Di Carlo. Una squadra giovane che, rispetto alla scorsa stagione, ha perso Rossi ma ha guadagnato l'apporto di Reginaldo, Zenoni e Morrone.

Per la prima di campionato, il Catania si trova ad incontrare una diretta concorrente per la salvezza, il Parma del nuovo corso di Tommaso Ghirardi. Non è più il Parma dell’opulenza di Tanzi, nè è il Parma del risanamento post crack Parmalat. I crociati di Ghirardi, infatti, sono un gruppo molto giovane, affidato ad un tecnico esordiente in serie A, quel Domenico “Mimmo” Di Carlo che ha portato il Mantova dalla C ai margini della massima serie e che adesso si troverà alla sua prima esperienza nella categoria che lo vide protagonista da calciatore con la maglia del Vicenza.

Oltre all’alenatore, l’anno scorso il Parma fu infatti traghettato alla salvezza dal neo tecnico della Juventus Ranieri, un altro capisaldo della passata stagione (della fine della passata stagione) è venuto meno nel corso di quest’ultimo calciomercato: il giovanissimo talento del calcio italiano Giuseppe Rossi, tra i principali artefici della salvezza dello scorso, costretto ad emigrare in Spagna, a causa delle offerte poco adeguate provenienti dal Bel Paese.

La punta classe ‘87 cresciuta calcisticamente tra Parma e Manchester verrà concettualmente rimpiazzata dal brasiliano Reginaldo, acquistato dalla Fiorentina per 4,5 milioni di euro (la metà del prezzo pagato dal Villareal per Rossi). Rimangono per il reparto offensivo i soliti Gasbarroni (atteso all’esplosione definitva), Morfeo (da cui nessuno attende più nulla) e Budan. Nella speranza dell’esplosione di uno tra Daniele Paponi (classe ‘88) e Leandro Martinez (’89).

Per quanto riguarda gli altri reparti, le differenze tra il nuovo parma di Di Carlo e quello di Ranieri, sono minime: i principali innesti sono Zenoni e Morrone, acquistati rispettivamente per la difesa ed il centrocampo. I tifosi gialloblu dovranno sperare nelle esplosioni definitive di Paci per il pacchetto arretrato (arrivato ad un’età media da casa di riposo) e di Cigarini e Dessena per la linea mediana del campo.

Questo il possibile 11 contro il Catania: Bucci; Zenoni, Falcone, Rossi, Castellini; Parravicini, Cigarini, Morrone; Reginaldo, Budan, Pisanu.

Le categorie della guida