Questo sito contribuisce alla audience di

Prima giornata: un buon punto dal Tardini

Il Catania pareggia 2-2 contro il Parma a Tardini e conquista il primo punto in campionato dopo essersi portato in vantaggio con Morimoto. Sotto finale, espulso Baldini per aver scalciato l'allenatore avversario Mimmo De Carlo.

Al debutto stagionale Catania e Parma danno vita ad un bel match, con due gol per parte che arrivano tutti nel primo tempo.

Al 2′ Budan va subito vicino alla marcatura, ma Bizarri, al suo esordio nel campionato italiano, blocca facile a terra. Ma nonostante i presupposti per il gol dei ducali di De Carlo (esordio in A anche per il mister del Parma), è il Catania a passare. E’ il 12′: Mascara serve con un bel lancio Morimoto, tutto solo, che stoppa e piazza il pallone all’incrocio con un gran tiro a giro sul quale Bucci non può nulla. Il Parma non ci sta e continua ad attaccare: Reginaldo si avvicina al pareggio un paio di volte ma è Pisanu a fare 1-1 al 28′ con un potente tiro al volo che si insacca appena sotto la traversa. Al 43′ il Parma passa addirittura in vantaggio con Marco Rossi, giovane difensore che realizza sugli sviluppi di corner ma nemmeno 1′ dopo arriva il definitivo pari degli etnei con Baiocco, abile a realizzare il 2-2 su un ottimo passaggio di Morimoto, il Ronaldo del Sol Levante oggi decisivo con un assist ed un gol.

Nel secondo tempo accade ben poco ed allora sono gli allenatori ad accendere il match. Silvio Baldini da indicazioni ad i suoi, Mimmo De Carlo appare infastidito e si avvicina con fare minaccioso al collega. Lo manda a quel paese e si gira, quando Baldini (complice il gran caldo, probabilmente) si avvicina a De Carlo e lo scalcia. Baldini viene quindi espulso e per lui si teme una vera e propria stangata del Giudice Sportivo che probabilmente sarà poco clemente, considerando anche i precedenti dei tesserati (Mascara espulso tre volte nello scorso campionato, per esempio) e dei sostenitori della squadra etnea. Circa l’episodio, il presidente del Catania Pulvirenti ha commentato: “Nessuno si può permettere di fare un gesto simile, neanche il presidente. La regola vale anche per Baldini. Ho parlato con lui, ha sbagliato. È stato chiaramente provocato ma il suo gesto è stato esagerato. Peccato per questo episodio, però lo circoscriverei: non è stato bello ma non esagererei più di tanto”.

Le categorie della guida