Questo sito contribuisce alla audience di

Un viaggio... nel Grüner Baum

Un borgo, una piscina termale, un centro benessere

Cinque case in perfetto stile austriaco per un totale di ottanta camere: il Grüner Baum ospita tutto l’anno adulti e bambini, favorendo la vita in comune e il contatto con la natura. Il grande ristorante e la veranda, l’antica stübe, la piscina termale coperta, il centro benessere, il «Bäumlingsclub»- babyclub, il «Mitbringsl-Shop» - negozio di souvenir, così come la cappella, utilizzata per matrimoni e battesimi, la piscina all’aperto con lo spazio per il relax, al laghetto delle trote , al campo da tennis, sottolineano il carattere di questo borgo per le vacanze. 

E che dire del campo di nove buche, a due chilometri dall’albergo, o della possibilità di andare in mountain bike affittando gratuitamente le biciclette, di praticare l’alpinismo, oppure di organizzare escursioni? Il centro benessere è aperto 7 giorni su 7 e tra un trattamento e l’altro è possibile organizzare un pic-nic con la vecchia automobile dell’albergo, visitare la Eisriesenwelt (grotta di ghiaccio), le Liechtensteinklamm (gole di Liechtenstein).Senza scordare la raffinata cucina, capace di soddisfare tutti i gusti con piatti internazionali, specialità locali, diete salutiste e leccornie vegetariane.

L’albergo, gestito da tre generazioni dall’esuberante famiglia Blumschein, fa parte della catena Relais & Chateaux.

 

Grüner Baum in italiano significa “albero verde”: viene menzionato per la prima volta nel 1831, quando l’arciduca Giovanni d’Austria si fa costruire un padiglione di caccia nella valle di Kötschach. Agli inizi del secolo scorso, con l’inaugurazione della nuova linea ferroviaria dei Tauri, la nonna dell’attuale proprietaria, che dirigeva il servizio di diligenze per Gastein, costretta a cambiare mestiere, acquista la proprietà e diventa albergatrice, che ospita spesso anche l’imperatore Francesco Giuseppe e la consorte Elisabetta, abituali frequentatori degli stabilimenti termali di Badgastein. Da allora ha continuato ad ospitare personaggi illustri provenienti da tutto il mondo: da Toscanini a Billy Wilder, allo Scià di Persia. Più recentemente hanno soggiornato al relais anche il cancelliere Helmut Kohl, Niki Lauda, Rudolph Messner, Vittorio Gassmann e Gualtiero Marchesi.

 

Nel 2000, il Gruner Baum ha ricevuto il premio per l’ambiente in campo turistico oltre a una menzione particolare per il mantenimento e il rispetto della natura circostante. Due curiosità: attorno al borgo non esistono fabbriche in un raggio superiore ai trenta chilometri e nessun aereo sorvola il parco naturale degli Alti Tauri.

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati