Questo sito contribuisce alla audience di

Grandi abbuffate a tavola attendendo i saldi

I ristoratori si aspettavano di più dalle feste ma le prenotazioni per il pranzo di Natale fuori casa sono calate di circa il 20%. Fortunatamente gli italiani non hanno rinunciato a un buon pranzo[...]

georg flegel tavola imbanditaI ristoratori si aspettavano di più dalle feste ma le prenotazioni per il pranzo di Natale fuori casa sono calate di circa il 20%. Fortunatamente gli italiani non hanno rinunciato a un buon pranzo casalingo, tipica occasione per riunire le famiglie.

Di conseguenza le spese per i generi alimentari sono aumentate e quindi, nonostante la crisi economica, non si è tradita la tradizione delle grandi abbuffate tipiche del periodo.

Come è facile immaginare, per permettersi queste spese si è rinunciato ad altro e infatti le indagini di mercato rivelano che i consumatori attendono per esempio, i saldi sull’abbigliamento Di questo e altro si parla nel sito Il Tempo Di seguito la parte introduttiva dell’articolo:

“Sulla tavola imbandita a festa non è mancato nulla: salmone, spumante, formaggi e frutta fresca, i romani per questo Natale hanno speso tra il 5 e il 10% in più, secondo la Confcommercio, rispetto allo scorso anno.

Meno bene sono andati i classici cesti natalizi sostituiti, tuttavia, egregiamente, da prodotti tipici e particolari, come aceto, olii regionali e formaggi stagionati, da scartare sotto l’albero. Il settore alimentare traccia così un bilancio positivo ed è in pratica tra i pochissimi fortunati a poter gioire in un clima di ristrettezze economiche…”


Per continuare la lettura, basterà cliccare il link correlato.
Ciao, Luigi

Le categorie della guida