Questo sito contribuisce alla audience di

I supermercati dicono stop ad alcuni prodotti agricoli Israeliani

Nell’autunno del 2009 è nata la coalizione italiana contro Agrexco Ltd. La Carmel-Agrexco è una società in parte di proprietà dello Stato israeliano ma anche principale esportatore di prodotti[...]

arance Nell’autunno del 2009 è nata la coalizione italiana contro Agrexco Ltd. La Carmel-Agrexco è una società in parte di proprietà dello Stato israeliano ma anche principale esportatore di prodotti agricoli.

La campagna che trova nel sito Stop Agrexco Italia il riferimento Web, nasce dal fatto che questa società esporta il 70% dei datteri ed agrumi provenienti dalle colonie presenti nei Territori Occupati (molte nella fertile Valle del Giordano) e coltivati da cooperative di agricoltori israeliani.

Di questo e altro si parla nel sito corriere.it. Di seguito la parte introduttiva dell’articolo:

“Spariscono dagli scaffali di Coop i prodotti a marchio Agrexco provenienti dalle colonie israeliane in Cisgiordania. Lo annuncia la rete di pressione «stop Agrexco», nata in occasione dell’incontro nazionale svoltosi a Pisa il 3 e 4 ottobre 2009 e che ora coinvolge decine di associazioni, tra cui Attac, Donne in nero, Federazione della Sinistra, Fiom- Cigl, Forum Palestina, Pax Christi Italia, rete Eco (Ebrei Contro l’Occupazione) e Un Ponte Per.

Dal gennaio 2010 la coalizione ha avviato incontri in tutta Italia e iniziato una campagna di pressione nei confronti di Coop e Conad, con lettere, segnalazioni, sit-in nei supermercati e conferenze per interrompere la commercializzazione di prodotti provenienti dalle colonie israeliane nei Territori occupati palestinesi…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link correlato. Ciao, Luigi

Le categorie della guida