Questo sito contribuisce alla audience di

Lombardi vince la 20-esima tappa

E l’ucraino Honchar si aggiudica la crono di Milano

Le ultime due tappe del Giro d’Italia hanno portato in trionfo corridori e squadre meritevoli del successo per la costanza del lavoro svolto fino ad ora.

Procededo in ordine cronologico, la Cannobio-Cantù è stata vinta da Lombardi (Domina Vacanze), fidato compagno di squadra di Cipollini e suo gregario. Con questa vittoria maturata a pochi chilometri da casa, il pavese ha posto il suo sigillo in questa penultima tappa quando il Giro è rimasto orfano di campioni come Supermario, McEwen e Petacchi.

Invece la cronometro di Milano ha premiato l’italiana De Nardi-Colpack, che ha coronato la sua buona prestazione al Giro attraverso il trionfo del suo ciclista di punta, vale a dire l’ucraino Serhiy Honchar.

In classifica generale, Simoni mantiene il primato, aggiudicandosi l’86-esima edizione del Giro d’Italia.

Garzelli conserva la seconda piazza con pochi secondi di vantaggio sul giovane e bravo Popovych.