Questo sito contribuisce alla audience di

Pantani, svelate verità atroci

Da tempo il pirata è alle prese con seri problemi di natura nervosa e psicologica, celati abilmente fino ad ora. Per lui niente Tour, Vuelta e Mondiale a rischio. Ma nessuno smette di credere nel mito.

Ciò che aleggiava nell’aria da una settimana si è purtroppo rivelato vero in questi ultimi giorni.

Marco Pantani non si allena regolarmente (come i suoi manager avevano annunciato, in vista della Vuelta), bensì è ricoverato in ospedale. Ma non si tratta di una clinica qualunque, perché al Parco dei Tigli, come riporta “il Giornale”, si curano problemi nervosi legati alle dipendenze da droghe ed alcol.
A noi non è dato sapere più di tanto, le reali condizioni in cui versa Pantani sono custodite gelosamente da medici e manager, e ciò non fa presagire nulla di buono.

D’altronde sarebbe illecito da parte di stampa e tifosi avanzare delle suposizioni campate in aria sulla vera situazione del corridore di Cesena.

L’unica cosa certa che scaturisce dalla questione è che fra la Mercatone e i tifosi qualcosa è cambiato in termini di fiducia. Perché divulgare l’immagine di un corridore in piena forma, pronto a conquistare Vuelta e Mondiale, quando milioni di persone in tutta Italia trepidano per lui?

In passato, ogni volta che Pantani si è trovato in difficoltà, un’ondata di appassionati ha mostrato piena solidarietà nei confronti dell’atleta. E anche questa volta, più di prima, il pirata ne avrà veramente bisogno.