Questo sito contribuisce alla audience di

Il telaio

Esistono telai in acciaio, alluminio, carbonio…

Il telaio è la struttura portante della bicicletta.

Ha una aspetto tipicamente romboidale ed è formato da tubi cavi che possono essere in carbonio, alluminio, titanio o acciaio.
La scelta del materiale deve essere coerente con l’uso che si intende fare della bicicletta, poiché a seconda del materiale adoperato si riesce ad avere una bicicletta più o meno pesante, rigida, costosa, eccetera.

I telai in acciaio sono rigidi e resistenti ma molto pesanti (sono ormai inutilizzati per le bici da corsa).

L’alluminio, diffuso fra principianti e cicloamatori, ha proprietà fisiche opposte all’acciaio perchè conferisce leggerezza e plasticità (è la tendenza dei materiali a ritornare nelle condizioni di partenza dopo aver subito una deformazione) al veicolo perdendo in robustezza e durezza.

Attualmente sono molto diffusi i telai in leghe speciali, che accoppiano le caratteristiche dell’acciao a quelle di altri materiali come il magnesio, lo zinco, il cromo, eccetera.

I telai in carbonio, utilizzati da professionisti e amatori, sono attualmente i migliori in circolazione. Oltre ad essere ultraleggeri, essi sono fatti di una fibra speciale che consente di raggiungere alte performance. Basti pensare che i campioni del ciclismo utilizzano telai al carbonio superpersonalizzati e testati.

Non esiste un telaio che vada bene per tutti. Ogni ciclista deve disporre di un telaio personalizzato, la cui lunghezza dipende essenzialmente dalla statura dell’individuo.

Inoltre le sezioni dei tubi orizzontali, verticali e obliqui possono avere forme diverse: è frequente rinvenire telai molto leggeri dotati di ampie sezioni tubolari che servono a conferiscono maggiore stabilità e resistenza alla bicicletta.