Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimatum alla Domina

La squadra del Campione del Mondo verrà esclusa dalla Vuelta se non sarà garantita la presenza di Cipollini.

Un fulmine a ciel sereno si è abbattuto in casa Domina alla vigilia della partenza per la Spagna.

Gli organizzatori parlano chiaro: senza Cipollini la squadra italiana non è sufficientemente competitiva.

La notizia del probabile forfaire di Re Leone alla Vuelta risale a pochi giorni fa, e la reazione degli spagnoli non si è fatta attendere.

Come dire: NO Cipollini, NO Vuelta!

Nonostante tutto, la Domina è decisa a non mollare e il 6 settembre si presenterà regolarmente ai nastri di partenza anche senza il suo campione, reputando la decisione dell’organizzazione iberica incostituzionale e appellabile all’UCI.

A prescindere da come andrà a finire la faccenda, c’è da dire che la squadra di Cipo ha subito una grave ingiustizia in occasione del Tour e patire un’altra esclusione sarebbe davvero troppo, anche per i tifosi.

D’altra parte, i dirigenti della Domina hanno peccato di incoerenza nei confronti degli iberici, che considerano il Campione del Mondo una presenza essenziale per il rilancio dell’immagine della manifestazione.