Questo sito contribuisce alla audience di

Cunego espugna Bormio 2000

Il jolly della Saeco stacca tutti allo sprint, Simoni compreso. Che non approva.

Eccezionale. E’ questo l’aggettivo che meglio descrive la prova di Damiano Cunego, baby-prodigio della Saeco.
Nella tappa più nervosa del Giro (Cles Val di Non-Bormio 2000, 120 km) il veronese si è dimostrato ancora una volta all’altezza della maglia rosa che indossa. Un mix di classe, forza, tenacia e maturità.

A circa 500 metri dal traguardo, Cunego si lascia alle spalle un gruppetto formato da Honchar, Cioni e Simoni varcando per primo la linea bianca dopo una progressione strepitosa.

Lo stesso Simoni, apparso oggi in condizioni non ottimali, ha tagliato il traguardo visibilmente amareggiato: per lui le speranze di vincere il Giro si riducono all’osso.

Da sottolineare la buona prova di Garzelli, scattato pochi chilometri prima dell’ultimo GPM e riassorbito dal gruppo mezz’ora dopo.

La tappa di domani (tappone di montagna che prevede il temutissimo Mortirolo) sarà quella che designerà il vincitore del Giro. Si attende uno scatto “a sorpresa” di Gibo Simoni.

Classifica di tappa:

Damiano Cunego
Cioni
Honchar
Simoni
Perez Cuapio
Mazzoleni
Garate
Popovych
Belli
Noè

Classifica generale:

Damiano Cunego
Honchar 1:31
Simoni 3:07
Popovych 3:23
Cioni 4:44
Belli 5:21
Mc Gee 5:24
Garzelli 6:45
Garate 6:56
Noè 6:58