Questo sito contribuisce alla audience di

Alexander

regia: Oliver Stone. cast: Colin Farrel, Angelina Jolie, Val Kilmer, Antony Hopkins, Christopher Plummer, Rosario Dawson, Jared Leto. genere: storico.

LA TRAMA : La vita del grande condottiero macedone che a soli 25 anni si impadroni’ del 90% del mondo allora conosciuto, secondo Oliver Stone ( Platoon; Wall Street; Ogni maledetta domenica; The Doors; Nato il 4 luglio; Nixon; U-turn; Tra cielo e terra; JFK…).

LA REGIA : Decisamente piu’ convenzionale del solito. Stone emerge realmente solo nell’ultima battaglia di Alessandro con il mondo che si trasforma, il sangue diventa giallo, le foglie rosse… E poi, sua caratteristica inconfondibile,  i volti delle persone fermati nelle espressioni relativealle loro reali emozioni ( o come vengono percepiti da chi ascolta ) mentre parlano con qualcuno e dicono/esprimono tutt’ altro ( lo zio di Alessandro quando questi viene cacciato dal palazzo del padre ; La dolce madre riflessa con espressione malvagia e testa di medusa nella coppa di vino..) .  

CAST : Strepitoso e tutti bravissimi ( occhio al grande Christopher Plummer nel piccolo ruolo di Aristotele ) ma la Jolie , mamma di Alessandro,  è decisamente fuori parte.

IL FILM : Alexander si concentra soprattutto sugli ultimi anni di vita del grande condottiero ; la prima parte del film narra visivamente solo gli eventi che influenzeranno maggiormente quest’ultimo periodo ma , se non si sa’ questo , tali scelte possono sembrare in un primo momento arbitrarie e confuse.

Stone mette a nudo il personaggio , si concentra sui demoni e le paure piu’ nascoste e ne da’ un quadro ( come gia’ con Nixon e Jim Morrison ) allucinato che puo’ piacere o no.

Antony Hopkins ha il ruolo del narratore ma le sue scene , all’ inizio e alla fine del film , sono decisamente troppo lunghe e poco interessanti.

Elemento polemico politico attuale , tipico di Stone ,  che emerge quando, sposata la la principessa asiatica Roxane ( Rosario Dawson ) Alessandro deve difendere la sua scelta contro il parere dei suoi generali che lui accusa di pregiudizi e razzismo nei confronti del mondo e della cultura orientale.

Visivamente il film ha dei momenti davvero eccezionali ( la battaglia finale di Alessandro; Babilonia; le scene orgiastiche ; Alessandro con la testa di leone come copricapo quando beve alla grande coppa sembra sia il leone a bere…).

Un bel film , con qualche pecca… Oliver Stone sa’ far meglio.

CURIOSITA’ : 1) Val Kilmer e Antony Hopkins hanno gia’ lavorato con Stone rispettivamente in The Doors e Nixon .

2) L’imperatore persiano Dario è interpretato da Raz Degan.

 

                                                                                                                  Massimo Triggiani

 

 

Link correlati