Questo sito contribuisce alla audience di

Batman

Uno sguardo al mondo dell'uomo pipistrello.

IL FUMETTO : Batman nasce dalla fantasia di Bob Kane e Bill Finger nel 1939 sulle pagine di Detective Comics e dopo quasi 70′anni continua ad affascinare il pubblico.

Batman è un eroe cupo, malato( ma non uccide ) che si muove in una citta’ malata ed affronta nemici altrettanto malati e disperati ( i cattivi di Batman sono i piu’ belli e complessi di tutto il panorama supereroistico ).

Col passare degli anni Batman è cambiato seguendo di volta in volta gli umori ed i cambiamenti della societa’: negli anni trenta era un eroe cupo, poi è stato alleggerito dalla presenza di Robin sino a diventare, negli anni sessanta un personaggio solare al pari e piu’ di superman ( ma molto piu’ idiota ) serie tv docet. Negli anni 70 le atmosfere tornano a rabbuiarsi grazie anche al meraviglioso tratto di Neal Adams, ma è negli anni 80 la vera svolta per il personaggio : Frank Miller ( quello di Sin City ) reduce dal meraviglioso ciclo di Daredevil , scrive il suo capolavoro ” Il Ritorno del Cavaliere Oscuro ” in cui reinventa il mito di Batman con uno sguardo maturo cupo e disperato donandogli un sublime commiato. 2 anni dopo, nel 1988, Miller ne riscrive le origini ne ” Batman year one ” in coppia con David Mazzucchelli e nello stesso anno, quel geniaccio di Alan Moore ( Watchmen ; V for Vendetta ; From Hell…) scrive la storia definitina del Joker : ” Batman the killing joke ” .

I FILM : Le atmosfere dei fumetti troveranno presto corpo, nell’89, nello splendido film ” Batman ” di Tim Burton.

La genialita’ del Batman di Burton sta nell’aver compreso che cinema e fumetto sono due mezzi espressivi diversi e che cio’ che funziona nell’uno non funziona necessariamente nell’altro. Si è passati ad un approfondimento della materia, rendendo piu’ complessi i personaggi e modificando il tutto per renderlo credibile nel passaggio al mondo della carne ( mantre oggi chi fa film da fumetti tende sempre a semplificare e banalizzare il tutto…sic! ) e quindi Batman ha una corazza e armi , il pinguino è deforme , il joker ha un sorriso derivante da paresi, e cosi’ via.

Nel 1992, Batman il ritorno è ancora piu’ cupo, gotico e disperato del primo, troppo per i bambini che si spaventano e si vendono meno pupazzetti. Cosi’ gli studios impongono un alleggerimento dei toni ( tipo anni 60 ) con tanto di introduzione di Robin ed è l’inizio della fine.. Burton abbandona, Joel Shumacher dirige, e cosi’ vengon fuori quelle porcherie ignobili di ” Batman Forever ” e ” Batman e Robin ” dove personaggi meravigliosi sono ridotti ad insulse macchiette con dialoghi ridicoli e il rumore troneggia per tutti i film.

17/6/2005. Esce Batman begins di Chris Nolan….

Massimo Triggiani