Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista ad Angelina Jolie su Vanity Fair Italia

Per il lancio del suo ultimo film

angelina jolie su vanity fair Ennesima copertina per Angelina Jolie - ogni aggettivo è superfluo. Questa volta si tratta del numero di Vanity Fair Italia in uscita il 24 novembre. L’intervista in realtà era stata concessa nel mese di giugno, nella suite presidenziale dell’Hotel dei Dogi a Venezia. Esce ora perché si sta avvicinando l’uscita nelle sale italiane del suo ultimo film “The Tourist” - una parte delle riprese come molti sanno sono avvenute proprio nella città lagunare.

L’intervista è l’occasione per parlare ancora una volta della supercoppia e della loro vita, con frasi zuccherose tipo “Felicità è un enorme lettone”e il racconto di quanto sono bravi perché hanno 150.000 dollari ad un’associazione per dare più forza all’istituto delle adozioni - mi sembrano usciti da un film di Frank Capra.

Ecco altri estratti (su Venezia) “Ti senti come se fossi solo di passaggio in questo posto, come se lo prendessi in prestito per un po’. Di qui a cent’anni, sarà il turno di qualcun altro, e poi di qualcun altro ancora. Le città antiche fanno quell’effetto”.

Veniamo sapere che due istitutori seguono i figli che fanno leazione ogni giono dalle dieci alle sedici, e che c’è “un meraviglioso signore che insegna ai nostri figli un po’ di italiano e la storia di Venezia”.

Sul marito: “E dopo Venezia, Brad è in debito con me. A lui è toccata una lunga vacanza con i bambini in una delle più belle città del mondo. Ed è talmente appassionato di arte che visita tutte le mostre. Adora trovarsi in un posto così pieno di cultura”.

A quanto sembra Brad Pitt, oltre a fare tutto quello che fa, disegna anche mobili, e scolpisce oggetti. Chiusura dedicata alla sua barbetta: Jolie: “Sì, ce l’ha ancora. Ma io amerei Brad in qualunque stato”.