Questo sito contribuisce alla audience di

Perdona e Dimentica: Life During Wartime: il nuovo film di Todd Solondz

“Life During Wartime” è il folle seguito di “Happiness” film del 1998, presentato a Cannes (Premio FIPRESCI). I due film hanno in comune il regista, le battute pungenti da commedia nera, e la stessa famiglia: i Jordan.

life during wartime “Life During Wartime”(trad.it. Vita in tempo di guerra) è un film del 2009 diretto dall’americano Todd Solondz(1959). Il film sarà nelle sale italiane il 16 Aprile 2010. Allla 66° Mostra del Cinema di Venezia si è aggiudicato il Premio alla Migliore Sceneggiatura in concorso. Il film in Italia avrà il titolo “Perdona e dimentica“.

“Life During Wartime” è il folle seguito di “Happiness” film del 1998, presentato a Cannes (Premio FIPRESCI). I due film hanno in comune il regista, le battute pungenti da commedia nera, e la stessa famiglia: i Jordan.

In “Life During Wartime” il cast è completamente diverso, non si riconosce più un volto, questo porta in un acceso livello ludico che lo spettatore non può mettere da parte se conosce “Happiness”. La trama ruota ancora dietro le tre sorelle Jordan: Joy, interpretata da Shirley Henderson( in “Happiness” era Jane Adams), Trish, interpretata da Allison Janney(in “Happiness” era Cynthia Stevenson), e Helen, interpretata da Ally Sheedy( in “Happiness”era Lara Flynn Boyle).

Joy ritorna a casa dalla madre, Mona, fugge da un marito che ha gravi problemi, Allen(interpretato da Michael Kenneth Williams) e viene perseguitata da Andy, morto suicida per il suo amore nel precedente film(interpretato da Paul Reubens, in “Happiness” da Jon Lovitz). Trish ha saputo che suo marito Bill, interpretato da Ciaran Hinds(in “Happiness” era Dylan Baker) sta per uscire dal carcere. Era stato incriminato per pedofilia. Helen non è felice della sua vita hollywoodiana.

Sembrerebbe una tragedia, si lo è. Come era, del resto, una tragedia il primo film sulla famiglia Jordan. Il film è folle, non solo perché il regista ha ben pensato di non utilizzare una concezione del tempo standard e di presentare i nuovi volti dei personaggi alcuni invecchiati di cinque anni ed altri di venti. Il film è folle per la presenza di battute di spirito che straniano lo spettatore. E’ una splendida commedia nera alla Solondz (regista di “Storytelling” nel 2001 e “Palindromes” nel 2004).

Distribuzione: Archibald Enterprise Film.

Intervista a Todd Solondz: