Questo sito contribuisce alla audience di

Una proposta per dire sì: in uscita il 9 Aprile nelle sale italiane, regia di Anand Tucker

IL film è basato su una vecchia leggenda irlandese del V secolo. Ogni quattro anni e cioè durante l’anno bisestile, nella data 29 Febbraio le ragazze che volevano sposarsi potevano chiedere al partner di terminare il loro lungo fidanzamento in matrimonio.

UNa proposta per dire sì 9 Aprile 2010 nelle sale: “Una proposta per dire sì” una commedia irlandese diretta dal regista Anand Tucker(1963). In America, il film, è uscito nelle sale l’8 Gennaio avendo un suo seguito interessante. Tucker è al suo sesto film, si ricordano per l’interessante cast: del 2005 “Shopgirl” con Claire Danes e del 2007 “And when did you last see your father?” con Colin Firth.
Titolo originale: “Leap year”.

IL film è basato su una vecchia leggenda irlandese del V secolo. Ogni quattro anni e cioè durante l’anno bisestile, nella data 29 Febbraio le ragazze che volevano sposarsi potevano chiedere al partner di terminare il loro lungo fidanzamento in matrimonio. Molti ragazzi/uomini, infatti, si cristallizzavano in lunghe storie senza decidere per una strada insieme ed i genitori stessi delle donne spingevano queste ad aspettare l’anno bisestile per la domanda di matrimonio.

Anna Brady, interpretata da Amy Adams, è una brava arredatrice fidanzata con un medico da ormai ben troppo tempo. Il padre le suggerisce di approfittare della tradizione del 29 Febbraio. Decide così di prender l’aereo per Dublino per domandare in sposo Jeremy, interpretato da Adam Scott. Ma un grosso imprevisto la porterà dall’altra parte dell’isola e si troverà con uno scontroso irlandese, Declan (interpretato da Mattew Goode) che le farà cambiare idea sul suo matrimonio.

Distribuito da Universal Pictures.

Trailer:

Una proposta per dire sì
Una proposta per dire sì Una proposta per dire sì Una proposta per dire sì

Una proposta per dire sì Una proposta per dire sì Una proposta per dire sì