Questo sito contribuisce alla audience di

Whatever works, cinismo alla Woody Allen, 2009

Con “Whatever works” Allen ritorna a New York, gli ultimi quattro film, infatti, son stati girati in Europa (“Vicky Cristina Barcelona” a Barcellona ed a Londra “Scoop”, “Sogni e delitti”, “Match Point”).

Basta che funzioni 2009: “Whatever works” è un lungometraggio scritto e diretto dal cinico Woody Allen(1935), pseudonimo di Allan Stewart Konigsberg. La traduzione italiana è “Basta che funzioni”.

Il film è stato scritto negli anni settanta, il ruolo di protagonista era per Zero Mostel. Purtroppo Mostel morì nel 1977. Zero Mostel aveva recitato insieme ad Allen nel 1976 nel film “Il prestanome” diretto da Martin Ritt.

Protagonista del film un famoso fisico, Boris Yellnikoff (interpretato da Larry David), che ha lasciato la moglie e tentato il suicidio per una profonda insoddisfazione della sua vita. Camba totalmente e decide di andar a vivere con persone meno colte ed intelligenti di lui. E’ un personaggio molto eccentrico, dalla lingua tagliente e la verità sempre sotto gli occhi. Un Woody Allen.

Incontra in strada una giovanissima ragazza Melodie St. Ann Celestine, interpretata da Evan Rachel Wood, in fuga dal Mississippi. Melodie è molto ingenua, si potrebbe quasi dire un po’ stupidotta.
Boris le offre ospitalità per qualche giorno e finirà in una storia “d’amore” decorata dal motto “Basta che funzioni”.

Con “Whatever works” Allen ritorna a New York, gli ultimi quattro film, infatti, son stati girati in Europa (“Vicky Cristina Barcelona” a Barcellona ed a Londra “Scoop”, “Sogni e delitti”, “Match Point”).

Distribuito da Medusa Film. Trailer: