Questo sito contribuisce alla audience di

Sharm El Sheikh – Un’estate indimenticabile, diretto da Ugo Fabrizio Giordani, 2010

“Sharm El Sheikh – Un’estate indimenticabile” racconta di un ottimo venditore di nome Fabio Romano (interpretato da Enrico Brignano). Fabio è un venditore di polizze assicurative, purtroppo però anche i migliori rischiano il posto di lavoro.

Sharm El Sheikh Unâ��estate indimenticabile “Sharm El Sheikh – Un’estate indimenticabile” è una commedia italiana del 2010 diretta da Ugo Fabrizio Giordani. Il regista italiano ha esordito nel 1992 con “lettera da Parigi”, segue nel 1996 “IL sindaco”, nel 2000 “Teste di cocco”, nel 2004 “Promessa d’amore”, nel 2005 “Troppo belli”. La pellicola è uscita nelle sale cinematografiche venerdì 17 settembre.

“Sharm El Sheikh – Un’estate indimenticabile” racconta di un ottimo venditore di nome Fabio Romano (interpretato da Enrico Brignano). Fabio è un venditore di polizze assicurative, purtroppo però anche i migliori rischiano il posto di lavoro.

Infatti, rischia di perdere il lavoro ma non dice nulla a casa. La moglie Franca (interpretata da Cecilia Dazzi) è un insegnante precaria che non vuole dire al marito Fabio che anche il suo matrimonio è precario.

La figlia Martina (interpretata da Michela Quattrociocche) è persa da una storia d’amore infinita. L’altra figlia Giulia adora Harry Potter. Una famiglia tutto sommato particolare diciamo. Senza dimenticarsi però della nonna Camilla (interpretata da Fioretta Mari), madre di Fabio, accanita giocatrice d’azzardo, vedova e molto colta.

Fabio di certo non può permettersi alla sua età di perdere il lavoro, e decide di portare la famiglia in Egitto per incontrare il suo nuovo capo e fargli capire di essere un elemento di spicco nell’azienda.

Nel cast: Enrico Brignano, Giorgio Panariello, Laura Torrisi, Cecilia Dazzi, Michela Quattrociocche, Elena Russo, Maurizio Casagrande, Walter Santillo, Daniele La Leggia, Fioretta Mari, Ludovica Bizzaglia, Hassan Shapi, Sergio Muniz.

Durata
90 minuti. Distribuito da Medusa.

Trailer: