Questo sito contribuisce alla audience di

FABIO SEGATORI GIRERA' NEGLI USA L'HORROR 'DARK ROOTS'

Nonostante l'horror sia uno dei generi piu' forti al botteghino, in Italia riuscire a trovare i finanziamenti per produrre un film e' un'impresa quasi impossibile.

Emblematico e’ il caso di Fabio Segatori, costretto a trasferirsi negli Usa per girare il suo prossimo film, Dark Roots. Il regista ha raccontato la sua esperienza nel corso dell’incontro Che fine ha fatto l’horror italiano? organizzato dalla Rivista del Cinematografo alla Libreria del Cinema di Roma e al quale hanno partecipato anche il regista Antonio Manetti, il critico Francesco Alo’ e il giornalista Federico Pontiggia.

”Dopo Terra bruciata - racconta Segatori - ho diretto un film d’azione in Canada dal titolo Hollywood Flies, che e’ stato anche venduto in 44 paesi e che oggi viene distribuito in tutti i Blockbuster americani. Mentre giravo ho avuto modo di mostrare ad alcuni produttori un corto che avevo girato in bianco e nero dal titolo Lupi con Laura Betti nel ruolo di una cannibale. Alla decima persona che lo paragonava agli horror italiani degli anni ‘70 ho decido di farne un lungometraggio e in soli quattro mesi ho trovato il 90% dei finanziamenti negli Usa e in Francia. Ma in un anno, in Italia, non sono riuscito a trovare il 10% mancante”.

Link correlati