Questo sito contribuisce alla audience di

"PROFONDO ROSSO" DI DARIO ARGENTO, MUSICAL IN SCENA A MILANO

Dario Argento sbarca a teatro. Sotto la supervisione artistica, del maestro del 'brivido', Profondo Rosso diventa un musical.

Da domani va in scena al teatro Ventaglio Smeraldo di Milano fino al 18 maggio 2008, uno dei piu’ celebri horror della storia del cinema, prodotto da Lorenzo Vitali. Argento, che ha lavorato insieme a Marco Daverio, sulla stesura del testo, e a Claudio Simonetti per le musiche, ha ammesso durante la conferenza stampa di presentazione questa mattina (in un messaggio registrato) di essere “orgoglioso” del fatto che Profondo Rosso possa diventare un musical perche’ “questo vuol dire che quel film aveva diverse valenze”. Il ‘maestro’ dice, inoltre, di non aver ancora in programma una sua regia teatrale ma che l’idea lo “affascina molto, cosi’ come mettere in scena un melodramma”. Per ora pero’ prevalgono gli impegni con il cinema. Sul palco del teatro milanese a dare vita a Profondo Rosso, ci sara’ l’attore e cantante italo francese Michel Altieri, 29 anni, gia’ protagonista di alcuni dei musical piu’ importanti degli ultimi anni, (tra cui Rent, Il Ritratto di Dorian Gray e i Promessi Sposi, e reduce dalla partecipazione all’ultimo Festival di Berlino con il film Cuando la verdad despierta in cui recita al fianco di Fidel Castro). Al suo fianco Silvia Specchio, performer di musical come Giovanna d’Arco, La Febbre del sabato sera e Cantando sotto la pioggia. Ballerina e cantante di grande esperienza interpretera’ il ruolo di Gianna che nel film originale era di Daria Nicolodi. E anche se il regista Marco Calindri avverte gli spettatori sulle differenze tra la versione teatrale del film e quella cinematografica, i colpi di scena non mancheranno: fantasmi in completo bianco, la medium, i delitti, la filastrocca infantile, la villa disabitata…il tutto in un magistrale gioco di specchi. Nella trasposizione teatrale la trama si attualizza, si adegua al 2008. E questo lo si vede anche nella musica di Claudio Simonetti (anche lui noto specialista del brivido nonche’ storico fondatore dei Goblin): il protagonista, Michel Altieri (Mark Harris) lascia la musica jazz, amata nel film, per far spazio a una piu’ moderna vena rock. L’allestimento, vede Sergio Stivaletti, altro storico collaboratore di Dario Argento, alla realizzazione degli effetti speciali. Da espressa volonta’ di Dario Argento, il musical e’ ispirato al teatro francese del Grand Guignol, ricavato da una chiesa sconsacrata e fondato a fine ‘800 da Oscar Metenier. Gli spettacoli teatrali messi in scena al Grand Guignol possono considerarsi i precursori del cinema thriller e horror, con vicende misteriose, ricche di momenti cruenti e di suspence, spesso ispirate a fatti di cronaca nera realmente accaduti.(AGI) - Milano, 5 maggio