Questo sito contribuisce alla audience di

Sono fuggita da Hollywood, il film horror era in realtà un porno

Venerdì 13 un film porno? Moran Atias fugge dal set L'attrice scandalizzata dalla mancanza di professionalità a Hollywood

Nella pellicola Moran doveva interpretare una giovane facile e disinvolta e nel copione pare non ci dovesse essere alcuna scena di nudo per lei. L’attrice e il suo ragazzo sul set avrebbero dovuto solo stropicciarsi un po’, ma senza mai togliersi i vestiti. Le inquadrature però si facevano sempre più maliziose. “Il regista le chiamava indicazioni tecniche. Se io mi ribellavo, lui non si dava per vinto. La macchina indugiava troppo, era insistente, penetrante. Non c’entrava con la storia. E nemmeno il mio seno e la mia bocca in sequenza. Mi hanno proposto di farmi massaggiare con l’olio. Che c’entrava col pic-nic?”.

Le avrebbero addirittura offerto un cachet più alto per lasciarsi andare. Ma quando le hanno chiesto “Che farai domani con la scena di sesso?” Moran ha mollato tutto nel cuore della notte, sbattendo la porta in faccia alla Mecca USA del cinema…

Link correlati