Questo sito contribuisce alla audience di

"Martyrs", una visione scioccante

É da poco uscito in Dvd, in Francia, "Martyrs", uno degli horror più sconvolgenti degli ultimi anni.

Locandina MartyrsDa pochi giorni è uscito in Francia il Dvd di Martyrs, di Pascal Laugier, uno degli horror più duri, estremi e sconvolgenti degli ultimi anni.
Un film di rara ferocia, ineluttabile, insopportabile, la cui visione richiede coraggio e forza d’animo anche per gli appassionati del cinema più radicale (come il sottoscritto, che da tanto tempo non rimaneva così colpito e inebetito). Un’opera al nero che non ha pietà, non ha rimorsi, non offre nessuna salvezza, nessuna speranza, nessuna consolazione.

Si parla di fantasmi, e soprattutto di torture, ai danni di povere ragazze che vengono sottoposte a ineffabili misfatti per una ragione mistica che va oltre a ogni immaginazione. In un’ora e mezza di film i momenti di calma sono quasi nulli, e la pellicola è una totale immersione nel sangue, nella carne straziata, nel dolore, nel pianto, nella sofferenza. Si resta soffocati, non si riesce a respirare, si viene attanagliati da un’angoscia senza pari, si fa fatica ad andare avanti, e ad arrivare fino in fondo.

Un’altra conferma della vitalità della nouvelle vague dell’horror francese (Laugier aveva già diretto qualche anno fa il ben più misurato Saint Ange), e un film che supera nettamente per ferocia e concretezza visiva sia Hostel che tutte le altre pellicole che ultimamente hanno toccato il tema della tortura.

Scene splatter quasi insostenibili, violenza allo stato puro, follia realistica e per questo ancora più inquietante e letale. Nessuno sconto, da parte di Laugier, e nessuna catarsi per la mente dello spettatore, il cui occhio viene dilaniato per un’ora e mezza dalle immagini che gli si presentano davanti.

Si dice che durante le prime proiezioni pubbliche, avvenute durante alcuni festival, alcune persone si siano sentite male, siano svenute, siano state trascinate inermi fuori dalla sala. Non si fa fatica a crederci.

Martyrs è una prova davvero ardua, un’esperienza cinematografica scioccante, un film che, nonostante qualche eccessivo volo pindarico nello stile, ha la sua forza proprio nella solidità ideologica, e nella globalità della spirale narrativa che inghiotte le sue sventurate protagoniste e lo stomaco di chi decide di affrontarlo.

Per ora non è uscito in Italia. Se arriverà, sarà probabilmente tagliato dalle mani censorie. Ragion per cui, è fortemente consigliata la visione integrale, in lingua originale. Un film che non si dimentica, a suo modo unico, che resterà negli annali del cinema horror, e non solo.

Fonte [foto]

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Profilo di Fabry T

    Fabry T

    24 Mar 2009 - 13:01 - #1
    0 punti
    Up Down

    Mi hai mostruosamente incuriosito!

  • caty

    27 Mar 2009 - 21:03 - #2
    0 punti
    Up Down

    l’ho appena visto..davvero duro..ma..ne ho visti..di peggio..

  • gio

    10 Apr 2009 - 11:50 - #3
    0 punti
    Up Down

    Ciao, Martyrs uscirà in Italia il 12 GIUGNO in versione INTEGRALE - SENZA CENSURE,
    www.martyrsilfilm.com
    www.martyrs.it
    saremo anche su facebook - martyrs il film