Questo sito contribuisce alla audience di

Effetti collaterali... Paranormali!

Polemiche su "Paranormal Activity", l'intervento del Codacons... e la Guida Horror abbatte i suoi record di visite.

paranormal activity foto

Come ampiamente prevedibile, il pubblico italiano si è riversato in massa nelle sale per vedere Paranormal Activity. Il film di Oren Peli, dopo essere diventato un vero e proprio fenomeno “alla moda” negli Usa, sta compiendo lo stesso percorso anche qui da noi, tanto da essersi piazzato al secondo posto del box office dietro solamente ad Avatar.

Pare addirittura che alcuni spettatori, evidentemente dall’animo molto sensibile, siano rimasti sconvolti dalla visione. Come riporta il Corriere del Mezzogiorno, ad esempio, “sabato notte si sono verificati diversi episodi di attacchi di panico durati più di mezz’ora… Il caso più grave quello di una ragazzina di 14 anni che, in evidente stato catatonico, è stata portata in ospedale“.

A questo punto è intervenuto prontamente il Codacons, associazione a tutela dei consumatori, che ha rilasciato questo comunicato: “i casi accertati di attacchi di panico e gli altri effetti psicologici registrati nei minorenni, legati alla visione della pellicola, dimostrano chiaramente l’esigenza di vietarne la visione ad un pubblico di età inferiore ai 18 anni. Ma c’è anche un altro scenario che potrebbe aprirsi. I minorenni che in questi giorni hanno subito effetti legati alla visione del film, quali attacchi di panico, tremori, vomito, stato di choc, ecc., potrebbero richiedere il risarcimento dei danni in Tribunale“.

Noi, francamente, restiamo piuttosto allibiti. Sulla bassissima qualità del film di Oren Peli (qui la nostra recensione scritta due mesi fa), e sulla totale assenza di reale paura al suo interno, ci siamo già ampiamente sbilanciati. Sapere poi che la pellicola sta provocando effetti collaterali e reazioni polemiche di questo tipo, ci lascia senza parole. Fatto sta che tutto questo si risolve poi a essere altra pubblicità gratuita per produttori e distributori del film, neanche ne avessero bisogno. Pazzesco.

Cogliamo comunque l’occasione per ringraziare le migliaia di utenti che in questi giorni si sono connessi a queste pagine per leggere la nostra sopracitata recensione, polverizzando tutti i record di visite della Guida, a quasi un anno dall’avvio della sua “nuova gestione”. Un risultato sorprendente che ci da grande soddisfazione. Grazie !!