Questo sito contribuisce alla audience di

Jeffrey Combs in Dark House

Il bravissimo attore recita nella parte di un "impresario del macabro" nel nuovo film di Darin Scott.

dark house jeffrey combsVenticinque anni fa, grazie al memorabile Re-Animator, il bravissimo Jeffrey Combs conquistava un posto di diritto nella memoria di ogni appassionato di horror. Un quarto di secolo dopo, l’attore è ancora qui, a dedicarsi al genere che più ama, e a rimettersi in gioco in pellicole nelle quali potersi misurare con ruoli sempre particolari e interessanti.

Questa volta Combs si prepara a farci divertire nei panni di un “impresario del macabro” in Dark House, in uscita la prossima settimana in Dvd per Phase 4 Films, dopo essere passato al FrightFest 2010. Alla regia Darin Scott (anche sceneggiatore), nel cast Meghan Ory, Matt Cohen, Shelly Cole, Danso Gordon, Ryan Melander, Bevin Prince e Diane Salinger.

L’indimenticabile Herbert West della saga firmata Gordon/Yuzna sarà Walston Rey, impresario il cui compito è scovare vecchie case vittoriane disabitate, e ristrutturarle transformandole in luna park dell’orrore, utilizzando ologrammi, luci, effetti sonori e ogni altro trucco possibile per renderle spaventose. Il suo lavoro più recente però non lo soddisfa, e quindi cerca di rendere ancora più estremo e radicale il gioco, per non rovinarsi la reputazione. Ovviamente, però, la situazione gli sfuggirà di mano.

Un personaggio che ricorda molto da vicino il Geoffrey Rush del pregevole Il mistero della casa sulla collina, anche se siamo certi di come Combs sarà riuscito a offrire una interpretazione tutt’altro che banale e derivativa.