Questo sito contribuisce alla audience di

TOFIFE 28: il ritorno dell'horror (2)

Oltre alla retrospettiva dedicata, l'horror troverà spazi anche in altre sezioni del Torino Film Festival.

torino film festival logo

Come abbiamo visto nel post precedente, il 2010 sarà l’anno del grande ritorno dell’horror al Torino Film Festival. Oltre alla mini-retrospettiva che sarà interamente dedicata al genere che più amiamo, il cinema oscuro troverà ulteriori spazi anche in altre sezioni.

Tra i 16 film in concorso, ad esempio, ci sarà Vampires, del belga Vincent Lannoo, un bizzarro mockumentary dedicato a una famiglia di non-morti contemporanei.

Nella sezione Festa Mobile (ovvero il fuori concorso) ci saranno invece 127 Hours, il nuovo film del pluripremiato Danny Boyle, alle prese con una pellicola d’avventura ad alta tensione dopo le sciocchezzuole sarabandesche del mediocre The Millionaire, e anche Kaboom, l’ultima follia allucinogena di Gregg Araki, l’australiano Red Hill, intreccio di western e horror, e come gran chiusura Hereafter, il nuovo lavoro dell’insuperabile Clint Eastwood, alle prese questa volta con un thriller paranormale.

Come se non bastasse, nella sezione Onde troveranno posto anche L.A.Zombie, il discusso porno/horror/gay di Bruce LaBruce, già visto a Locarno, e anche Long Life New Flesh, cortometraggio “cronenberghiano” di Nicolas Provost.

Tra gli ospiti attesi al festival, infine, ci sarà Dario Argento, che presenterà la proiezione di Kinoglaz di Dziga Vertov, film russo che l’ha ispirato per la sua carriera.

Insomma, quello del TOFIFE 2010 è davvero un programma ricchissimo di suggestioni orrorifiche. Ne siamo felicissimi, e saremo là, come già accaduto a Ravenna, per recensire in tempo reale dal festival i titoli sopra citati.

Sul sito ufficiale trovate tutte le informazioni.