Questo sito contribuisce alla audience di

L'Eros secondo Antonioni

Poco più di un anno fa moriva Michelangelo Antonioni. L’omaggio è tratto dal suo ultimo lavoro sul grande schermo- di certo non tra i migliori -”Eros” del 2004. Film diviso in tre[...]

Poco più di un anno fa moriva Michelangelo Antonioni. L’omaggio è tratto dal suo ultimo lavoro sul grande schermo- di certo non tra i migliori -”Eros” del 2004. Film diviso in tre episodi ( uno diretto da Antonioni, gli altri due da Steven Soderbergh, episodio Equilibrium, ed il cinese Wong Kar-Wai, regista dell’episodio La mano).

L’episodio diretto da Antonioni si intitola “Il Filo Pericoloso delle Cose” ed è tratto da un racconto del regista pubblicato in “Quel bowling sul Tevere”, edito da Einaudi. Sicuramente avrà deluso le aspettative dei sostenitori; probabilmente, però, avrà entusiasmato i fan di Luisa Ranieri.