Questo sito contribuisce alla audience di

Liliana Cavani e Marco Ferreri

Questa sera, due appuntamenti importanti a Roma e a Bologna. Alla Sala Trevi di Roma sarà proiettato alle 21 “El Cochecito” terzo e ultimo film spagnolo di Marco Ferreri - del 1960, dopo[...]

Questa sera, due appuntamenti importanti a Roma e a Bologna.

Alla Sala Trevi di Roma sarà proiettato alle 21 “El Cochecito” terzo e ultimo film spagnolo di Marco Ferreri - del 1960, dopo “El Pisito” e “Los Chicos” - prima del suo rientro in Italia. Il film racconta la storia di un povero pensionato che subisce una singolare emarginazione: tutti i suoi amici sono paralitici e viaggiano su delle comode carrozzelle a motore mentre lui, “purtroppo”, ha solo le sue gambe. La mancanza di un cochecito - la carrozzella - non gli permette di partecipare alle piccole gite che i suoi amici organizzano. La solitudine attanaglia il povero vecchio che desidera ardentemente una carrozzela per potersi aggregare al gruppo di amici. Ma la famiglia - la famiglia cinica, ipocrita, primo bersaglio del feroce cinema di Ferreri - non comprende le ragioni di quel desiderio e si oppone all’acquisto del cochecito. Il povero vecchio, vittima dell’insensibilità familiare, diventa allora il carnefice: avvelena tutta la famiglia e, rimosso l’ostacolo, si compra l’agognato cochecito.

Un film divertente ma, allo stesso tempo feroce. “El Cochecito” esprime molto bene quella vena cinica e grottesca che ritroviamo nelle commedie “nere” come “La Donna Scimmia”, “Una Storia Moderna: l’Ape Regina”, “La Grande Abbuffata”.

Alla Cineteca di Bologna, alle ore 17, sarà proiettato il film d’esordio di Liliana Cavani: “Francesco d’Assisi”. Il film, del 1966, è una rilettura in chiave laica della vita del santo ed ha come protagonsta Lou Castel, già interprete di “I Pugni In Tasca” di Bellocchio.