Questo sito contribuisce alla audience di

Prime scene de "Il caso dell'infedele Klara"

Presentazione e prime scene tratte da “Il Caso dell’infedele Klara”, nuovo film di Roberto Faenza - tra i suoi ultimi film “I giorni dell’abbandono”(2005) “Alla[...]

Presentazione e prime scene tratte da “Il Caso dell’infedele Klara”, nuovo film di Roberto Faenza - tra i suoi ultimi film “I giorni dell’abbandono”(2005) “Alla luce del sole” (2005) “Prendimi l’anima” (2002) - con Claudio Santamaria e Laura Chiatti. La pellicola è tratta dal romanzo omonimo di Michael Viewegh sull’ossessione amorosa di un musicista italiano (Claudio Santamaria), che abita a Praga, nei confronti della sua fidanzata (Laura Chiatti), una studentessa di storia dell’arte che sta per laurearsi e ha una stretta amicizia con un suo tutor all’università.

Ha dichiarato Faenza, «l’idea del film è nata tanti anni fa, dopo aver visto El di Luis Bunuel, in cui chi prova gelosia viene poi rinchiuso in manicomio. Io ho cercato di parlarne con leggerezza, quasi come un gioco, perché certi temi profondi vanno toccati con distanza e ironia, altrimenti c’è il rischio di farsi male». Nel film, ha proseguito, «c’è una frase-chiave che pronuncia il detective a cui si rivolge il protagonista per controllare la sua compagna: ‘La gelosia è la tassa che si paga per essere amati’. Io credo che faccia parte dell’amore e non sia così negativa, rivelando lati importanti di noi stessi».