Questo sito contribuisce alla audience di

My name is Virzì

Il MoMa di New York nel dicembre 2006 ha dedicato a Virzì una retrospettiva accompagnata dalla seguente dichiarazione: “I film di Paolo Virzì rientrano nel genere della classica e amata commedia[...]

Il MoMa di New York nel dicembre 2006 ha dedicato a Virzì una retrospettiva accompagnata dalla seguente dichiarazione: “I film di Paolo Virzì rientrano nel genere della classica e amata commedia all’Italiana con l’aggiunta di elementi che creano una particolare combinazione tra risate compassionevoli e critica sociale… Il marchio di fabbrica delle piacevoli commedie di Virzì sta nel fatto che la sua satira non perde mai una genuina e sincera compassione nei confronti dei personaggi in balia delle loro follie”. Accardo e Acerbo raccontano la storia semiseria del regista di La bella vita, Caterina va in città, Ovosodo, My name is Tanino, Ferie d’agosto, e del nuovo film in uscita nel gennaio 2010, da un punto di vista privilegiato. Infatti sono suoi amici e di Virzì conoscono bene anche i principali collaboratori, attori, gli amici e i familiari. Chiude il libro una serie di interviste a noti personaggi del mondo dello spettacolo: Francesca Archibugi, Monica Bellucci, Francesco Bruni, Paola Tiziana Cruciani, Caterina D’Amico, Sabrina Ferilli, Edoardo Gabriellini, Gianluca Greco, Raffaele La Capria, Valerio Mastandrea, Giuliano Montaldo, Laura Morante, Francesco Piccolo, Micaela Ramazzotti, Furio Scarpelli, Riccardo Tozzi, Carlo Virzì, Franca Virzì, Ottavia Virzì. L’occasione buona per fare esperienza dello struggimento, la malinconia mescolata al riso, quel magone che, come diceva PieroGabriellini «sta qui come un ovo sodo e non va né in su né in giù».

“My name is Virzì. L’avventurosa storia di un regista livornese” di Gabriele Acerbo, Alessio Accardo
Listino € 16,00
Editore Le mani
Data uscita 15/04/2010
Pag. 208