Questo sito contribuisce alla audience di

Festival Corto in Bra

Parte la 11° edizione del festival di cortometraggi

Sarà il noto regista e sceneggiatore italo-cileno Marco Bechis a presiedere la giuria internazionale di Cinema Corto in Bra 2010 che si terrà nella località piemontese dal 24 al 27 giugno. Al festival piemontese sarà presente una corposa giuria tra cui spiccano, per il concorso Corto in Italia, l’attore-regista Rocco Papaleo, che ha appena vinto il Nastro d’Argento come miglior regista esordiente con “Basilicata coast to coast”, l’attore Ernesto Mahieux, protagonista de “L’Imbroglio nel lenzuolo”, ora nelle sale e il regista Claudio Giovannesi. Per il concorso internazionale, oltre a Bechis, l’attrice e top model internazionale (che proprio a Bra ha le sue origini) Elisa Sednaoui.

Dal 24 al 27 giugno cortili e piazze della vivace cittadina barocca accoglieranno le opere e gli artisti del giovane cinema mondiale. Il grande successo di pubblico della scorsa edizione di Cinema Corto in Bra ha spinto gli organizzatori a riproporre il Festival in versione estiva, con proiezioni serali sotto le stelle e repliche pomeridiane al cinema.

Due i concorsi cinematografici: Cinema Corto in Italia (premio: 2000 euro) e Cinema Corto Internazionale (premio: 3500 euro) che quest’anno hanno registrato un raddoppio delle iscrizioni: il comitato artistico sta vagliando circa 200 film sotto i 30 minuti prodotti nell’ultimo anno in Italia, oltre 500 provenienti da tutta l’Europa, un centinaio da India, Cina, Estremo Oriente, altrettanti da centro e sud America, una cinquantina dal Magreb al Sudafrica. E non mancano una buona rappresentanza di produzioni indipendenti statunitensi, australiane e neozelandesi. Un vero e proprio osservatorio privilegiato sugli umori, i sogni, le paure e le speranze dei giovani artisti di tutti i continenti.

Ritorna anche il Premio “Città di Bra” alla miglior sceneggiatura originale per cortometraggio, con il più cospicuo tra i premi italiani di questo tipo: 7000 euro vincolati alla realizzazione del corto. Il premio è collegato a Bra-inStorming, un workshop che si svolgerà nei quattro giorni precedenti al Festival, in cui gli autori delle cinque sceneggiature selezionate svilupperanno i loro progetti da un punto di vista artistico e produttivo. Il laboratorio sarà diretto da Filippo Gravino, Premio Solinas 2003 per il soggetto cinematografico “il nemico nell’acqua”, Premio Solinas 2008 per la sceneggiatura “Quando gli elefanti combattono”, premio Miglior Sceneggiatura al Roma FictionFest 2008 per “I Liceali”.

Il festival, nei suoi primi quindici anni di vita, ha mostrato un migliaio di film provenienti da tutto il mondo e ospitato grandi registi e attori tra cui Paolo Sorrentino, Giuseppe Bertolucci, Silvio Soldini, Hiner Salem, Éléonore Faucher, Vincent Schiavelli, oltre ad aver scommesso su artisti ancora poco noti e presto divenuti di fama internazionale; uno per tutti il newyorkese Fredo Viola, che la scorsa estate in anteprima italiana ha incantato con la sua voce il pubblico di Palazzo Mathis e ha girato un suo video all’interno della Zizzola, storico edificio braidese. Quest’anno Viola è stato scelto come ospite speciale anche dagli organizzatori del Festival di Clermont Ferrand, il più grande festival di cortometraggi al mondo.

Tre serate vedranno come evento speciale la proiezione di “B>Basilicata Coast ti Coast” commedia musicale di Rocco Papaleo, che ha appena vinto due Nastri d’Argento (a Rocco Papaleo come Miglior regista esordiente e a Rita Marcotulli per la Miglior Colonna Sonora), “Fratelli d’Italia” documentario di Claudio Giovannesi sull’incontro tra culture differenti in una scuola di Ostia e “Birdwatchers - La Terra degli Uomini Rossi” film di Marco Bechis di forte denuncia morale e politica sul Brasile.