Questo sito contribuisce alla audience di

pallavolo e Village People

The Iron Ladies, la pellicola "en-travesti" che ha stupito il Far East 2001

Immaginatevi soltanto la scena. State giocando la finale del campionato maschile scolastico di pallavolo e la squadra avversaria è formata da un gigante di oltre due metri con le treccine, un personaggio petulante che non fa altro che lanciare grida e saltellare, tre gemelli dalle strane movenze ed una bella ragazza con un seno strepitoso. E tutti hanno il phard.

Non è fantasia, in Thailandia è successo veramente, e ce ne da arguta testimonianza la pellicola The iron Ladies passata con buon successo al far east di Udine.

Tra ragazze (?) pon-pon, partite con colpi che nemmeno Mila Hazuki, intermezzi animati e allegre canzoncine in puro stile Bollywood (l’India non è poi così lontana), la vicenda scorre piacevole verso un prevedibile lieto fine, con la logica accettazione delle varie identità e preferenze anche di chi, all’inizio, non era proprio così convinto.

A dare, poi, spessore al tutto ci pensano uno spirito che non può non far pensare a Priscilla la regina del deserto e la naturale capacità recitativa di tutti (tutte?) i (le?) protagonisti (e?) (impossibile sapere se chi fa la parte della bella “siliconata” Pei è uomo o donna, dietro il nome per noi incomprensibile nel suo genere di Gogkron Benjhatikul).

Una pellicola, comunque, da importare subito, se c’è qualche distributore particolarmente coraggioso, stando comunque attenti a non banalizzare il tutto con il consueto doppiaggio che fa assomigliare tutti i “diversi” alla Signora Coriandoli…

Le categorie della guida