Questo sito contribuisce alla audience di

A woman, a gun and a noodle shop, di Zhang Yimou.Remake del noir dei fratelli Coen.

Yimou ha ovviamente cambiato ambientazione, non siamo più in Texas ma nella Cina medioevale. Riconoscibile firma del regista è il colore, infatti il suo nuovo film sprizza di colori accesi, non più night club ma una spaghetteria gestita da personaggi improbabili.

Zhang Yimou “A woman, a gun and a noodle shop” è l’ultimo attesissimo film del regista cinese Zhang Yimou (1951).
Zhang Yimou molto apprezzato in Europa ha collezionato diversi successi, ricordandone alcuni: nel 1991 “Lanterne rosse”, nel 1992 “La storia di Qiu Ju”, nel 1995 “La triade di Shanghai”, nel 1999 “non uno di meno”, nel 2002 “Hero” con Jet Li e Tony Leung, nel 2004 “La foresta dei Pugnali Volanti”, nel 2007 “La città proibita”.

Nelle sale cinesi il film è uscito lo scorso dicembre ma non ha entusiasmato gli spettatori, e la critica non è stata da meno anzi ha demolito il film ed il regista.
Titolo originale “San qiang pai an jing qi”.

“A woman, a gun and a noodle shop” ha una storia dietro e forse è anche per questo che la critica conservatrice cinese si è buttata contro Yimou. Il film è un remake del celebre noir d’esordio dei fratelli Coen “Blood Simple” del 1984.

Yimou ha ovviamente cambiato ambientazione, non siamo più in Texas ma nella Cina medioevale. Riconoscibile firma del regista è il colore, infatti il suo nuovo film sprizza di colori accesi, non più night club ma una spaghetteria gestita da personaggi improbabili.

Zhang Yimou ha ritenuto possibile prendere un film americano che apprezza e cimentarsi in una ricostruzione totale; una creazione ex novo data da una cultura completamente diversa. E’ una realtà diversa quella che ci propone il regista cinese. Riprende alcune parti della sceneggiatura originale in quanto geniali espedienti che non possono non mancare per celebrare i terribili fratelli Coen. Yimou immette dei discorsi divertenti e alcune gag popolaresche. Non manca la tendenza al citazionismo ed all’autoironia.

Musiche curate da Zhao Lin.
Fotografia curata da Zhao Xiaoding.
Cast:
Zhang interpretato da Sun Honglei;
Li interpretato da Xiao Shenyang;
Wang intepretato da Ni Dahong;
Moglie di Wang interpretata da Yan Ni.

Teaser:

Le categorie della guida