Questo sito contribuisce alla audience di

Rain of swords in a pugilistic world: nuovo Wuxiapian di John Woo

Il film è un wuxiapian(genere cinematografico cinese nel quale si hanno come protagonisti personaggi mitici, eroi, cavalieri, spadaccini della tradizione cinese).

Rain of swords Il regista de “Face/Off – Due facce di un assassino”, “Mission Impossible II” e “La battaglia dei tre regni” ha in serbo per noi il ritorno di una grande attrice Michelle Yeoh (“La tigre e il dragone” regia di Ang Lee, “Memorie di una geisha” regia di Rob Marshall).

Infatti nel 2010 uscirà nelle sale “Rain of Swords in a Pugilistic World” diretto da John Woo(1946) e Chao-Bin Su(nel 2006 ha diretto l’horror “Silk”). Il film è un wuxiapian(genere cinematografico cinese nel quale si hanno come protagonisti personaggi mitici, eroi, cavalieri, spadaccini della tradizione cinese).
Titolo originale Jianyu Jianghu.

Tratta del principe indiano Bodhi che nel 428 a.C. diventa un monaco buddhista ed inizia un viaggio verso la Cina. I suoi resti sono particolarmente ambiti secoli e secoli dopo. Mercenari e assassini cercano di trovarli. I resti sono in possesso di Drizzle (guerriera assassina) che per sfuggire ai suoi inseguitori decide di farsi una plastica facciale e di cambiare nome. Diviene infatti Zeng Jing, interpretata da Michelle Yeoh.

Così, irriconoscibile, Zeng Jing fugge e s’innamora di un uomo che in realtà da lei vuole soltanto vendetta: è il figlio di un uomo che anni fa lei aveva ucciso.

Nel cast di “Rain of Swords in a Pugilistic World” Chao-Bin Su ha voluto un’attrice che conosce in quanto ha recitato anche in “Silk”, Barbie Hsu.

Le categorie della guida