Questo sito contribuisce alla audience di

Bittersweet Life: tra il pulp ed il noir, diretto da Kim Ji-Woon, 2005

Come in altri suoi film, il regista ha curato notevolmente la fotografia nelle scene di lotta e quindi nella loro brutalità e nel presentare gli eleganti ambienti dell’albergo.

bittersweet life “Bittersweet Life” è una pellicola del 2005 diretta da Kim Ji-Woon(1964). Titolo originale: “Dal kom han in-saeng”. Il regista è originario di Seoul in Corea e ha esordito nel 1998 con “The Quiet Family”. Nel 2002 girerà “Three” che per taluni darà vita al più celebre “Three…extremes” del 2004 diretto da Fruit Chan, Park Chan-Wook e Takashi Miike.

Nel 2003 avrà un successo pazzesco con il thriller-horror “Two sisters”. Per il 2010 ha in serbo “I saw the Devil” con un attore d’eccezione, Choi Min-sik.

“Bittersweet Life” è stato presentato fuori concorso al 58° festiva di Cannes. Racconta di un giovane manager, Sun-woo(interpretato da Byung-hun Lee), di un lussuoso e splendido albergo. Sun-woo è anche il braccio destro di un autorevole boss mafioso. Il boss si fida ciecamente di Sun-Woo tant’è che gli chiede di sorvegliare la giovane fidanzata.

Il boss ha paura che la fidanzata lo tradisca. Ma i dubbi del boss erano ben fondati: la ragazza viene scoperta con un amante. Sun-woo non sa che fare, non è semplice decidere se uccidere un uomo o lasciarlo scappare trasgredendo agli ordini del capo.

La sua scelta, giusta o sbagliata, lo porterà a rischiare la vita più volte avendo ormai perso la copertura che aveva. Ormai i suoi compagni son divenuti nemici spietati. Sarà catturato e torturato. Ma la prigionia non durerà sino alla morte, infatti, riesce a fuggire e la sua rabbia si trasforma in tremenda vendetta(un pò potrebbe ricordare il celebre “Old Boy” diretto da Park Chan-Wook nel 2003.

Come in altri suoi film, il regista ha curato notevolmente la colonna sonora e la fotografia, quest’ultima sopratutto nelle scene di lotta e quindi nella loro brutalità e nel presentare gli eleganti ambienti dell’albergo.

Nel cast: Min-a Shin, Ku Jin, Gi-yeong Lee, Yeong-cheol Kim(II). Byung-hun Lee è un attore amato dal regista infatti farà parte del cast di “Three”, “The good, the bad and the weird” e dell’uscente “I saw the Devil“.

Durata 118 minuti. Prodotto da B.O.M. Film Productions Co. Ltd.

Trailer:

Le categorie della guida