Questo sito contribuisce alla audience di

Kidnapper, diretto da Kelvin Tong, 2010

“Le persone, qui, non sono solite di girare con le mitragliatrici”

kidnapper “Kidnapper” (trad.it. “Rapitore”) è l’ultimo lungometraggio di Kelvin Tong. Il regista di Singapore ha deciso di realizzare un film thriller sulla sua città senza l’uso delle inflazionate mitragliatrici perché come lui stesso riferisce: “Le persone, qui, non sono solite di girare con le mitragliatrici”. Il film nelle sale cinesi è uscito il 18 marzo 2010.

Purtroppo il luogo comune delle grandi città orientali e armi non si riesce a cancellare e alcuni registi, come appunto Kevin Tong, vogliono realmente mostrare la propria terra. Kevin ha iniziato al sua carriera nel 1996 con il film “Moveable Feast”. Inizia con il genere horror nel 2005 con il film “The Maid” e nel 2008 dirige un pregevole horror-thriller “Rule Number One”. In cantiere “Bed” che forse uscirà sempre nel 2010.

“Kidnapper” vede come protagonista un uomo di 40 anni. Il suo nome è Lim e la sua occupazione è il tassista. Oltre al traffico lotta da anni con la moglie, hanno divorziato anni fa ma i problemi non si sono risolti anzi sono aumentati.

Lim è riuscito, comunque malgrado i dissapori con la moglie, a costruire un rapporto molto stretto con il figlio, Wei Siang. Infatti, ogni mattina lo accompagna a scuola con il suo taxi. Questo gesto porterà un grosso malinteso. Alcuni malviventi pensano che Wei Siang sia appartenente ad una famiglia ricca e per questo sia sempre accompagnato con il taxi a scuola.

Wei Siang viene rapito e i malviventi chiedono come riscatto un milione di dollari. Lim farà di tutto per riavere suo figlio.

Nel cast: Christopher Lee, Phyllis Quek, Jack Lim.

Durata 98 minuti. Il film è stato distribuito dalla MediaCorp Raintree Pictures, da Fortissimo Films e da Tartan Films.

Trailer:

Le categorie della guida