Questo sito contribuisce alla audience di

Koji Wakamatsu: happy birthday!!!

E’ conosciuto nello schermo per la sua passione verso la pornografia, infatti esordisce con film pulp e Pinku eiga

Koji Wakamatsu Il 1 Aprile 1936 a Wakuya-machi in Giappone nasce Koji Wakamatsu.

Il vero nome del regista giapponese è Takashi Ito. I suoi studi sono stati a Tokyo in un istituto d’agraria. Iniziò presto però a lavorare come fattorino e come operaio sino a che non entrò a far parte dell’associazione criminale della yakuza. Arrestato uscì dal carcere a 23 anni ed entrò ad entrare a lavorare nella televisione come assistente regista.

E’ conosciuto nello schermo per la sua passione verso la pornografia, infatti esordisce con film pulp e Pinku eiga (film di circa 60 minuti, con costi bassissimi e realizzazioni di una settimana, contenuto pornografico soft). Non si conta infatti il numero delle pellicole del prolifico regista, si pensa che siano più di 100.

I suoi film oltre che ad essere un’ossessionante sequenza di riprese sessuali, luccicano per l’orrore del momento della nascita e per il rapporto straniante che la società intrattiene con il singolo individuo.

Nel 1965 presentò al Festival di Berlino “Amore dietro i muri” (titolo originale: “Kabe no naka no higemoto”) senza il permesso del Giappone e questo sollevò, ovviamente, molte polemiche.

Ha fondato nel 1965 una sua casa di produzione cinematografica, Wakamatsu Production, anche per permettere ai giovani di realizzarsi artisticamente.

Nel 2010 ha partecipato al Festival di Berlino con “Caterpillar” ricevendo l’Orso d’Argento per Migliore Attrice.

Elenco film conosciuti in Italia:
1963 “Dolce trappola”,
1963 “Donna selvaggia”,
1964 “Crimine rosso”,
1964 “L’ombra nuda”,
1965 “Amore dietro i muri”,
1966 “Embrione”,
1969 “Running in Madness, Dying in Love”,
1969 “Su su per la seconda volta vergine”,
1969 “Storia di amanti moderni”,
1970 “Il decameron orientale”,
1970 “Shinjiuku mad”,
1972 “Seizoku-Sex Jack”,
1972 “Estasi degli angeli”,
1972 “Storia underground del sesso violento giapponese”,
1982 “Piscina senza acqua”,
2007 “United Red Army” (titolo originale: “Jitsuroku rengo sekigun: Asama sanso e no michi”),
2010 “Caterpillar”.

Le categorie della guida