Questo sito contribuisce alla audience di

Trailer e trama di Bruno, l'ultimo filma di Sacha Baron Coen

Trailer fornito da Filmtrailer.com Come si fa a catalogare i film di Sacha Baron Cohen? Demenziale, commedia brillante, film che fa ridere? Come ho letto da qualche parte, l’unico modo per[...]




Trailer fornito da Filmtrailer.com

Come si fa a catalogare i film di Sacha Baron Cohen? Demenziale, commedia brillante, film che fa ridere? Come ho letto da qualche parte, l’unico modo per definire i suoi film è coniare il nuovo genere di “commedia estrema”. Perché con Bruno l’attore inglese, ha creato un altro film eccessivo - alla faccia di chi credeva irripetibile Borat.

Il “merito” va, oltre che al protagonista, al gruppo di folli guidato nuovamente da Larry Charles, che decideva giorno per giorno cosa avrebbero girato l’indomani e che ha sempre cercato di fare un solo ciak per ogni sequenza del film.

Questa volta l’eccentrico attore è diventato un biondissimo fotomodello austriaco gay - Bruno, con la umlaut sulla u - che vuole “difentare più crande star gay dopo Schwarzenegger, difentare zuper famoso”. E per raggiungere il suo obiettivo scorrazzerà dall’Italia, ad Hollywood, a “location” in Giordania ed Africa, sempre impegnato in imprese folli come rapire bambini neri, per seguire l’esempio di Madonna ed Angelina Jolie (loro però i bambini di colore li avevano adottati).

Come è accaduto per Borat, Sacha Baron Cohen compie un ritratto spietato, e questa volta sotto la sua lente di ingrandimento sono finiti i gay. In realtà però più che prendere in giro gli omosessuali, Cohen prende in giro il modo in cui alcune persone li vedono. Insomma esaspera i cliché e li mostra per quello che sono: stereotipi idioti.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • angyd72

    26 Oct 2009 - 12:39 - #1
    0 punti
    Up Down

    C’è un piccolissimo particolare che i produttori, o chi per loro, si sono “dimenticati” di indicare sulla locandina: il film deve essere vietato ai minori, assolutamente! Io ho avuto un episodio davvero spiacevole ieri sera, perchè non conoscevo il film e pensavo fosse una semplice commedia divertente, così mi sono ritrovata in sala a guardarlo col mio compagno e sua figlia, di 12 anni! Inutile dire che dopo le prime scene siamo scappati via di corsa (e non solo noi, c’erano altri genitori con bambini in fuga!), ma è assurdo che il film non sia almeno vietato ai minori di 14 anni e che non ci sia nessuna indicazione riguardo alle scene non adatte ad un pubblico non adulto!

  • miao

    11 Nov 2009 - 17:20 - #2
    0 punti
    Up Down

    ma è vietato ai minori di 14…

  • miao

    11 Nov 2009 - 17:22 - #3
    0 punti
    Up Down

    ma è vietato ai minori di 14…