Questo sito contribuisce alla audience di

Il festiva Science+Fiction rende omaggio a Antonio Margheriti

Una retrospettiva del grande maestro

Anthony dawson in action

Chi ama i b movie lo conoscono anche con il suo nome di battaglia: Anthony Dawson. Il regista di molti dei film trash più noti del cinema italiano.

Il festival triestino Science+Fiction, gli dedica il venerdì - in previsione un incontro con il figlio del regista, visto che Anthony ci ha lasciato nel 2002 -, più la proiezione di diverse sue pellicole.

Grazie anche al Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale, si potrà assistere a cult movie come “Spaceman”,” I diafanoidi vengono da Marte” e “I criminali della galassia”. con la celebre quadrilogia spaziale di Gamma 1 (I Criminali della galassia, I Diafanoidi vengono da Marte, Il Pianeta errante e La morte viene dal pianeta Aytin).

Oltre all’omaggio ad Antonio Margheriti si prevede la proiezione di altre pellicole di fantascienza made in Italy: “La morte viene dallo spazio” di Paolo Heusch (1958), il capolavoro di Mario Bava “Terrore nello spazio” (1965), “Starcrash-Scontri stellari oltre la terza dimensione” di Luigi Cozzi, e “L’umanoide” di Aldo Lado (1979).