Questo sito contribuisce alla audience di

Come si prepara il salame di cioccolata?

Ricetta pratica e semplice per un dolce d'effetto

Salame al cioccolato Avete mai sentito parlare almeno una volta del salame al cioccolato?
Beh, è ovviamente un salame dolce e a prima vista sembra un salame vero.
Qualcuno ama chiamarlo anche salame vichingo oppure turco, anche se la sua creazione è collocata in Emilia Romagna e a Mantova.

Il più delle volte si è soliti prepararlo in occasione delle festività pasquali o di quelle natalizie, ma data la velocità di esecuzione, è possibile farlo in qualunque momento e congelarlo per poi consumarlo in qualunque giorno dell’ anno.

Per la preparazione occorreranno solo 15 minuti circa, ai quali dovrà essere aggiunto il tempo di raffreddamento.
Poche e semplici mosse permetteranno di creare un appetitoso salame al cioccolato.

Ecco gli ingredienti:
140 grammi di cacao in polvere
300 grammi di biscotti secchi
6 tuorli d’ uovo
250 grammi di zucchero semolato
100 grammi di burro
2 cucchiaini di Rum
zucchero a velo q. b.

Per iniziare, mettere in una terrina i 6 tuorli con lo zucchero e montarli bene.
Aggiungere poi il burro, ben ammorbidito e a pezzetti, continuando sempre a mescolare fino a quando non si saranno amalgamati bene tutti gli ingredienti.

Unire poi il cacao, setacciandolo, i biscotti tagliati a pezzettini e due cucchiaini di rum.
Mescolare molto bene tutti gli ingredienti e disporre il composto su un foglio di alluminio, cercando di modellarlo con la tipica forma di un salame.

Arrotolare per bene il salame, per evitare che si apra e perda la sua forma, e metterlo in frigo per una notte intera.
Prima di servirlo è consigliabile tagliarlo a fette e spolverizzarlo con dello zucchero a velo.

Se il salame dovesse risultare grande, se ne potrebbero ricavare anche due.
Generalmente le dosi su indicate sono destinate a circa 10 – 12 persone.
Per renderlo più sfizioso, si possono aggiungere ad esempio delle mandorle o delle nocciole tritate, come abitualmente viene fatto in Piemonte, o anche dei pistacchi.

Le categorie della guida