Questo sito contribuisce alla audience di

Tartufi al cioccolato

Ecco la ricetta dei tartufi al cioccolato

Tartufi al cioccolato
Durante le festività natalizie si mangia generalmente ogni tipo di dolce e spesso c’ è chi non riesce proprio a rinunciare ai gustosissimi tartufi al cioccolato, ma… come si preparano questi dolcetti ricoperti di cacao amaro?
C’ è chi preferisce comprarli già fatti, ma in fondo non serve tanto impegno e tanto tempo per realizzarli.
Ecco svelato il segreto…

Per prepararli occorre munirsi di:

- 4 cucchiai di cacao amaro
- 4 cucchiai di zucchero
- 300 grammi di mascarpone
- 2 bicchierini di strega
- 100 grammi di amaretti tritati

Per prima cosa porre i 300 grammi di mascarpone insieme allo zucchero in una terrina e lavorarli fino a quando non si sarà formata una crema.
Unire poi il cacao amaro e la farina, continuando a mescolare.

Aggiungere inoltre al composto la strega, oppure un qualsiasi altro liquore aromatico a piacere, ed infine versare al composto gli amaretti tritati.

Con l’ impasto così ottenuto occorre formare delle piccole palline, che saranno i nostri tartufi, e passarle successivamente nel cacao amaro.

Mano a mano che saranno pronti, si possono adagiare su di un vassoio.
Dopo aver ultimato tutto il lavoro, bisogna porre il vassoio nel freezer per qualche ora, in modo da permettere al mascarpone e a tutti gli altri ingredienti di compattarsi.

Questa è la ricetta classica, che si può variare con alcune alternative.
Al posto degli amaretti tritati, ad esempio, si potrebbero utilizzare delle noccioline tostate e tritate oppure delle mandorle.

All’ impasto si potrebbero aggiungere delle gocce di cioccolato bianco oppure di cioccolato fondente.
Per la copertura di nostri tartufi, al cacao amaro si potrebbe aggiungere un pizzico di zucchero a velo, così da avere un effetto sfumato.
Per dare un tocco in più, versare sul cacao amaro delle codine di cioccolato.

Naturalmente la forma più comune dei tartufi è quella rotonda, ma ci si potrebbe sbizzarrire, creando delle stelle,delle lune, dei cuori.

Come vedete, gli ingredienti sono davvero pochi ed essenziali ed il tempo richiesto è davvero minimo.

Le categorie della guida