Questo sito contribuisce alla audience di

Festa della Pigna ad Arpino in Ciociaria

Arpino (FR) 3-4-5 aprile 2010

arpino

Pasqua ad Arpino con la Festa della Pigna e dell’olio extra vergine di oliva, con degustazioni del dolce tipico, spettacoli tradizionali e visite guidate.

A Pasquetta pranzo tipico all’aperto e musica tradizionale in loc. Addolorata.

Programma del 4 aprile 2010

in mattinata - degustazione gratuita della Pigna di Pasqua e dell’olio “Terra di Cicerone”

ore 10-13 e 15-18 - visite guidate gratuite al centro storico

ore 13 - pranzo tipico nei ristoranti di Arpino

Arpino è un comune italiano di 7.646 abitanti della provincia di Frosinone nel Lazio.

Il toponimo Arpino (ovvero Arpinum nei tempi classici) si pensa derivi dal fatto che il paese visto dall’alto presenta verosimilmente una forma di arpa.

Vi nacquero Marco Tullio Cicerone, Gaio Mario, Marco Vipsanio Agrippa ed il noto pittore rinascimentale Giuseppe Cesari detto il Cavalier d’Arpino; in tempi moderni Arpino ha dato i natali tra l’altro al professor Pasquale Rotondi, noto come il salvatore dei capolavori dell’arte italiana durante l’ultima guerra mondiale; l’artista Umberto Mastroianni e il compositore Ennio Morricone sono inoltre cittadini onorari di Arpino, essendo le loro famiglie di origini arpinati e ancor oggi ivi radicate.

Storicamente parte dell’antica provincia di Terra di Lavoro in Campania, trasferito al Lazio nel periodo fascista. Fu un noto centro tessile nel XIX secolo nonché sede di una famosa scuola di liutai del maestro Luigi Embergher.

Nella sua cinta di mura poligonali, dette “ciclopiche” e datate al IV secolo a.C., si apre l’ultimo arco a “sesto acuto” in Europa.